ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02222011-101045


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
BORRELLI, IMMA TATIANA
URN
etd-02222011-101045
Title
Endotossina come fattore prognostico nello shock settico da Gram-negativi
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
correlatore Dott. Forfori, Francesco
relatore Prof. Giunta, Francesco
Parole chiave
  • prognostico
  • shock settico
  • fattore
  • endotossina
Data inizio appello
15/03/2011;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
15/03/2051
Riassunto analitico
L’endotossina, o più precisamente lipopolisaccaride batterico (LPS), è riconosciuta come il più potente mediatore microbico implicato nella patogenesi della sepsi e dello shock settico da Gram-negativi. Eppure, nonostante la sua scoperta più di un secolo fa, il ruolo fondamentale delle endotossine circolanti nel sangue della maggior parte dei pazienti con shock settico rimane misterioso e oggetto di notevoli controversie. Numerosi sono stati, in passato, i tentativi di bloccare l’attività endotossinica nei pazienti settici con risultati in gran parte negativi. Tuttavia attuali scoperte hanno riacceso l&#39;ottimismo che una nuova generazione di terapie siano in grado specificamente di interrompere l’attività endotossinica.<br>Molti studi sono stati condotti su questo argomento e tutti sono concordi nell’affermare che l’attività endotossinica sia determinante nello shock settico da Gram-negativi. Tuttavia, uno studio sulla correlazione dell’attività endotossinica all’andamento di altri parametri non è stato ancora effettuato. Si cerca quindi di stabilire se la combinazione di alti livelli di endotossina con il peggioramento degli altri parametri possa essere predittivo di morbilità e/o mortalità.<br>
File