ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02192020-154750


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
MELANI, JESSICA
URN
etd-02192020-154750
Title
Copertura vaccinale contro l'influenza negli operatori sanitari dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Lopalco, Pietro Luigi
correlatore Prof. Porretta, Andrea
Parole chiave
  • vaccino
  • vaccinazione antinfluenzale
  • copertura vaccinale
  • operatori sanitari
  • azienda ospedaliero-universitaria
  • influenza
Data inizio appello
10/03/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
L’influenza costituisce uno dei maggiori problemi di sanità pubblica in Italia. Gli operatori sanitari rappresentano un gruppo ad alto rischio di contrarre l’infezione e di trasmetterla ai pazienti; su queste basi, esistono forti raccomandazioni alla vaccinazione, rilasciate dalle più importanti autorità di sanità pubblica, dalla OMS al Ministero della Salute. Ciò nonostante, i livelli di copertura raggiunti a livello nazionale restano ben al di sotto della soglia minima raccomandata del 75%. L’obiettivo del nostro studio è stato calcolare la copertura vaccinale contro l’influenza negli operatori sanitari dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana per le stagioni 2018/2019 e 2019/2020, operando un confronto tra le due campagne, al fine di valutare l’efficacia degli interventi di promozione messi in atto a livello aziendale, tra cui l’offerta itinerante attiva della vaccinazione all’interno delle diverse U.O.. Sebbene tra le coperture delle due stagioni sia stato rilevato un lieve aumento (da 11,7% a 12,9%), l’adesione rimane molto bassa, con evidenti disparità tra le coperture nelle categorie di operatori sanitari: nel 2019/2020, quella massima è stata raggiunta nei medici (25,7%) e quella minima negli OSS (7,6%). Gli aumenti di copertura più significativi tra le due campagne in studio sono stati evidenziati nel genere femminile e nei soggetti di età inferiore a 45 anni; è stata osservata inoltre una diminuzione delle somministrazioni effettuate nell’ambulatorio vaccinale, in favore di quelle avvenute “on site” direttamente nei reparti. L’offerta itinerante attiva della vaccinazione, pur risultando gradita agli operatori, non è stata da sola sufficiente ad aumentare significativamente le coperture: nelle future campagne dovrà pertanto essere integrata in altre modalità di promozione, da adattare alle specificità attitudinali e culturali delle diverse categorie di operatori sanitari, dopo che saranno state condotte apposite survey per caratterizzare la popolazione dell’A.O.U.P. dal punto di vista dei determinanti e delle barriere alla vaccinazione.
File