ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02192005-144035


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Modugno, Michele
email address
mirko.modugno@tiscali.it
URN
etd-02192005-144035
Title
DIAGNOSTICA PRECOCE DELLA DINAMICA DEL ROTORE PER LE TURBINE A VAPORE
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA MECCANICA
Commissione
relatore Prof. Paci, Sandro
relatore Dott. Bellagamba, Samuele
relatore Prof. Di Marco, Paolo
Parole chiave
  • DINAMICA DEL ROTORE
  • DINAMICA
  • TURBINE A VAPORE
  • TURBINE
  • DIAGNOSTICA
  • DIAGNOSTICA PRECOCE
Data inizio appello
07/03/2005;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
07/03/2045
Riassunto analitico
La presente tesi è il risultato del lavoro svolto presso ENEL Ricerca di Pisa ed ha avuto come obiettivo lo sviluppo di un sistema di diagnostica avanzata per turbina a vapore di impianti termoelettrici in grado di segnalare, il prima possibile, il graduale deterioramento del comportamento dinamico della macchina, sia durante il funzionamento a regime, sia durante i transitori di avvio e di fermata. In tal modo è possibile distinguere graduali usure da anomalie più gravi, tali da causare guasti di tipo rilevante, ed attuare una manutenzione predittiva che offre i seguenti benefici: • estensione dell’intervallo di manutenzione di grandi installazioni; • riduzione della durata della manutenzione o del tempo di riparazione. Sono state prese come macchine pilota le turbine a vapore TV ANSALDO-TOSI da 115 MW dei gruppi 1 e 2 da 335 MW a ciclo combinato della centrale termoelettrica di La Spezia. La prima parte del lavoro è stata la verifica del comportamento dinamico di tali turbine e dei rispettivi sistemi ausiliari, combinando le caratteristiche nominali dell’impianto con i dati storici relativi alle vibrazioni dei cuscinetti, acquisiti dal sistema diagnostico a partire da gennaio 2003. Successivamente sono state elaborate ed inserite nel sistema le regole diagnostiche, utilizzando anche le indicazioni fornite dagli esperti dell’Assistenza Specialistica (ASP) dell’ENEL di Torino. Lo studio ha concluso che le attuali modalità di esercizio degli impianti, derivanti dalle nuove regole del mercato dell’energia, che richiedono frequenti avvii e fermate producono gravose sollecitazioni sulle turbine. Pertanto la gestione ottimale degli impianti attuali richiede l’utilizzo di diagnostiche innovative ed automatiche, quali quella sviluppata in questa tesi. Tali tecniche saranno di primaria necessità nei futuri impianti ultra super critici, dove le stesse caratteristiche del vapore aggiungeranno ulteriori sollecitazioni.
File