ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02182016-124355


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
PINARELLI, BENEDETTA
URN
etd-02182016-124355
Title
progettazione e sintesi di derivati 4-idrossi-2-oxo-1,2-diidro-1,8-naftiridin-3-carbossiammidici quali ligandi di recettori cannabinoidi CB2
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
FARMACIA
Commissione
relatore Prof.ssa Manera, Clementina
relatore Dott.ssa Gado, Francesca
Parole chiave
  • anandamide
  • cannabinoidi
  • recettori
Data inizio appello
10/03/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il sistema cannabinoide è un complesso sistema biochimico coinvolto in diversi processi fisiologici. Tale sistema comprende : due recettori di membrana, i recettori cannabinoidi CB1 (prevalentemente espressi a livello centrale) e i recettori CB2 ( maggiormnte espressi a livello periferico, in particolare nelle cellule del sistema immunitario);ligandi endogeni, (i più conosciuti sono l'anandamide e il 2-arachidonoilglicerolo); diversi enzimi che si occupano di sintetizzare, metabolizzare gli endocannabinoidi.L'attivazione di tale sistema ci permette di modulare il sistema immunitario, sia a livello centrale che periferico,regolare l'appetito, la nausea e il dolore.Per questo motivo il laboratorio di ricerca dove ho svolto la mia tesi , da diversi anni, si occupa della sintesi di molecole attive sui recettori del sistema cannabinoide , con maggior interesse verso i recettori CB2. Sono stati descritti precedentemente una serie di derivati 1,8-naftiridin-4-idrossi-2-oxo-3-carbossiammidici, i quali si sono rivelati particolarmente attivi verso tali recettori. Lo scopo della mia tesi è stato quello di approfondire le relazioni struttura attività dei composti della serie 1,8-naftiridin-4-idrossi-2-oxo-3-carbossiammidici, sintetizzando nuovi derivati caratterizzati dalla presenza del gruppo cicloeptilcarbossiammidico in posizione 3, dei sostituenti p-Fluoro-benzile,n-pentile in posizione 1 che si erano dimostrati particolarmente attivi nelle serie precedenti. Inoltre sono stati introdotti in posizione 6 diversi sostituenti al fine di valutare la loro influenza sull'attività funzionale dei composti.
File