ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02172020-111418


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
LUCIANO, GEMMA
URN
etd-02172020-111418
Title
Estrazione e caratterizzazione di polisacaridi da Rhizostoma Pulmo per applicazioni su ferite cutanee
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Supervisors
relatore Piras, Anna Maria
relatore Prof.ssa Zambito, Ylenia
Parole chiave
  • Wound healing
  • Polisaccaridi
  • Rhizostoma pulmo
Data inizio appello
04/03/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
04/03/2090
Riassunto analitico
RIASSUNTO TESI SPERIMENTALE LUCIANO GEMMA MATRICOLA 522157
SSD: CHIM09 Relatore: Dott.ssa Anna M. Piras
l polisaccaridi sono componenti fondamentali degli esseri viventi e si trovano distribuiti in modo ubiquitario in animali, piante, microrganismi e virus. I polisaccaridi, seppur con struttura tridimensionale semplice, possono essere costituiti da una ampia varietà di residui saccaridici, organizzati in forma di omopolisaccaride o eteropolisaccaridi. Questa varietà di composizione conferisce funzioni diverse al polisaccaride, es. riserva energetica, componente strutturale tissutale, gelificante. I polisaccaridi trovano ampia applicazione in ambito tecnologico farmaceutico e negli ultimi anni, numerosi studi sono stati rivolti alla descrizione di proprietà immunomodulatorie, antiossidanti, antimicrobiche, antitumorali, antiglicemiche di polisaccaridi di origine naturale ma con composizione diversa. Recenti studi hanno evidenziato la possibilità di utilizzare alcune specie di medusa come fonte di polisaccaridi. Inoltre in Cina la medusa è un tipico nutritions food grazie alla presenza di proteine, amminoacidi, vitamine, ed è anche descritta nelle antiche letterature della medicina tradizionale cinese come cura contro l'ipertensione, l'artrite e le ulcere. Per questi motivi, durante il periodo di tesi sperimentale, è stato messo appunto un protocollo per estrarre la frazione polisaccaridica da meduse Rhizostoma pulmo, pescate nel Mar Tirreno. I prodotti ottenuti sono stati caratterizzati con tecniche chimico-fisiche per la determinazione del peso molecolare, contenuto residuo di proteine, contenuto in gruppi solfato, ecc. Supponendo una similitudine con i glicosamminoglicani, principali componenti della matrice extracellulare tissutale, coinvolti in molti processi nel nostro organismo fra cui la guarigione delle ferite, i prodotti ottenuti e sono stati valutati con saggi specifici in vitro su linea cellulare di cheratinociti umani (HaCaT). I saggi compiuti sono volti alla valutazione preliminare del loro contributo come promotori della rimarginazione delle ferite cutanee.
File