ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02152012-093143


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
LEYTON REYES, ELEONORA LUCY
URN
etd-02152012-093143
Title
Sintesi delle vinil aziridine derivate dal D,L-carba-allale e D,L-carba-galattale, quali potenziali glicosil donatori per la sintesi di 4-ammino-carbamono- ed -oligosaccaridi
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Commissione
relatore Prof. Crotti, Paolo
Parole chiave
  • vinil aziridine
  • carbazuccheri
  • reazioni di apertura
  • regioselettività
  • stereoselettività
  • vinyl aziridines
  • carbasugars
  • opening reactions
  • regioselectivity
  • stereoselectivity
Data inizio appello
07/03/2012;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
07/03/2052
Riassunto analitico
In tempi recenti, l’interesse del gruppo di ricerca all’interno del quale ho svolto la presente tesi sperimentale, era stato rivolto verso la sintesi di sistemi utili per la costruzione di carbamono- ed oligosaccaridi.<br>In questo ambito, erano stati recentemente preparati i vinil epossidi diasteroisomeri 1α e 1β e ne era stato esaminato il comportamento regio- e stereoselettivo in reazioni di addizione nucleofila al fine di valutare la loro potenzialità come glicosil donatori.<br><br> <br><br>Poiché ritenevamo interessante esaminare anche altre possibili specie “glicosilanti”, abbiamo trasferito la nostra indagine alle vinil aziridine diasteroisomere N-nosil sostituite 2α e 2β raceme, derivate rispettivamente dal D,L-carba-allale e D,L-carba-galattale. Il gruppo attivante N-nosile è stato scelto in quanto gruppo attivante/protettivo che può, quando ritenuto necessario, essere rimosso facilmente, a dare una funzione amminica libera. Una volta sintetizzate, delle aziridine 2α e 2β è stato esaminato il comportamento in reazioni di addizione con alcuni nucleofili “modello”.<br>Le aziridine 2α e 2β sono state preparate dai corrispondenti epossidi di opposta configurazione, 1β e 1α, a loro volta ottenuti da un unico precursore, il diolo trans 3.<br><br> <br>Il diolo trans 3 è stato a sua volta preparato attraverso una procedura sintetica che prevede un’iniziale reazione di Diels-Alder tra il furano e l’acrilato di metile.<br>L’esame del comportamento regio- e stereoselettivo delle aziridine 2α e 2β in reazioni di addizione nucleofila aveva come scopo quello di valutare la capacità di questi sistemi di fornire elevati livelli di addizione 1,4, che sono necessari per poter considerare ed impiegare le stesse come efficaci agenti “glicosilanti”.<br><br> <br><br>Sotto questo aspetto, l’uso delle aziridine in oggetto risultava particolarmente interessante in quanto al processo di “glicosilazione” si sarebbe associato necessariamente il trasferimento regio- e stereoselettivo di una funzionalità amminica, in questo caso protetta, sul C4 di un sistema carba-monosaccaride-2,3-insaturo. Questa concomitanza sintetica costituiva di fatto un valore aggiunto per l’intero processo di “glicosilazione” rispetto a quanto a suo tempo ottenuto con i corrispondenti epossidi 1α e 1β.<br>L’analisi preliminare dei risultati ottenuti con MeOH e AcOH (O-nucleofili), N3ˉ ed Et2NH (N-nucleofili) ha indicato come la regioselettività 1,2:1,4 delle aziridine 2α e 2β con gli O-nucleofili sia fortemente influenzata dalle condizioni di reazione (catalisi acida e rapporto aziridina/nucleofilo) e come in alcuni casi si ottengano soddisfacenti quantità di prodotto di addizione 1,4 (come miscele di addizione 1,4-sin ed anti), mentre gli N-nucleofili utilizzati si sono dimostrati molto più regio- e stereoselettivi, conducendo largamente o esclusivamente al corrispondente prodotto di addizione 1,2 in modo completamente anti stereoselettivo.<br>
File