ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02132014-155626


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
PIANE, FRANCESCA
URN
etd-02132014-155626
Title
Sextantio Albergo Diffuso: la replicabilità del modello in Calabria
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI TURISTICI MEDITERRANEI
Supervisors
relatore Capocchi, Alessandro
Parole chiave
  • patrimonio storico minore
  • marketing relazionale
  • revpar
  • kihlgren
Data inizio appello
04/03/2014;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
L'Albergo Diffuso è un nuovo modello italiano di ospitalità alberghiera e di valorizzazione di un territorio in chiave di sostenibilità inserito in contesti storico-ambientali di pregio come i borghi parzialmente abbandonati o i centri storici. Esso è strutturato in senso orizzontale, e non più verticale, all'interno di distinti immobili disabitati e vicini tra loro. La prima idea di Albergo diffuso era semplicemente quella di utilizzare a fini turistici case vuote, appena ristrutturate grazie ai fondi del post terremoto del Friuli del '76. Oggi si è finalmente diffusa la consapevolezza che un AD oltre a essere una formula alberghiera originale, è anche un progetto di sviluppo del territorio. È un esempio innovativo di turismo culturale che va incontro ai comportamenti sociali in un rapporto dinamico che lega tra loro l'impresa turistica, il territorio e il turista.
Sextantio, Albergo Diffuso di Santo Stefano di Sessanio (in Abruzzo, provincia de L'Aquila) è stato il Case Study di questa ricerca. L'obiettivo della tesi è quello di verificare se esistono le condizioni idonee per la replicabilità del suddetto progetto alberghiero in un borgo di pregio calabrese. L'analisi ha interessato il piccolo comune di Cleto nella provincia di Cosenza: sono state condotte indagini sul territorio, formulate stime per i costi di pre-apertura e ipotesi di strategie di vendita seguendo il modello Sextantio Albergo Diffuso.
File