ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02122020-221717


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BERNARDINI, ELISA
URN
etd-02122020-221717
Title
SINTESI DI NUOVI LIGANDI PER LA PROTEINA TRASLOCATRICE (TSPO) A STRUTTURA N,N-DIALCHIL-2-FENILINDOL-3-ILGLIOSSILAMMIDICA
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
FARMACIA
Supervisors
relatore Prof.ssa Taliani, Sabrina
relatore Dott.ssa Barresi, Elisabetta
Parole chiave
  • SINTESI
  • TSPO
  • N.N-DIALCHIL-2-FENILINDOL-3-ILGLIOSSIAMMIDICA
Data inizio appello
04/03/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
La proteina traslocatrice (TSPO) è stata scoperta per la prima volta nel 1977. Essa è localizzata nella membrana mitocondriale esterna, è ubiquitaria ma è largamente espressa nei tessuti steroidogenici. La proteina è coinvolta in vari processi biologici tra cui: steroidogenesi, trasporto del colesterolo,proliferazione e differenziazione cellulare, apoptosi e immunità. La sua espressione è alterata in alcune patologie quali malattie neurodegenerative (Morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, sclerosi multipla, corea di Huntigton ), tumori, disfunzioni cardiache, disturbi d'ansia e lesioni cerebrali. I derivati N,N-dialchil-2-fenilindol-3-ilgliossilammidici sono stati studiati nel 2004 da Primofiore et al. quali analoghi rigidi dei ligandi indoleacetammidici del TSPO, precedentemente scoperti da Kozikowski. Successivamente, Da Settimo et al (2008) e Barresi et al (2015) hanno studiato un gran numero di nuovi derivati indolici definendo il modello farmacoforico per l’interazione con la proteina target, questi derivati sono altamente selettivi e affini per il TSPO. Lo scopo di questa tesi è stato quello di sintetizzare nuovi derivati appartenenti a questa classe ma con caratteristiche idrofile migliori, infatti la solubilità è un criterio importante per la scoperta di un nuovo ligando/farmaco. Nello specifico, sono state sintetizzate ammidi simmetriche che portano catene alchiliche lineari sull'azoto ammidico (n-esile) e un gruppo metilico sull’N1 indolico. Sono state poi introdotte differenti catene polari in posizione 5 del nucleo indolico: N,N-dimetil-amminoetilica, N,N-dietil-amminoetilica, N,N-dimetil-amminopropilica, idrossietilica e idrossipropilica.
File