ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02122013-110920


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
RUSSO, ROSSELLA
URN
etd-02122013-110920
Title
Valutazione dell'effetto del lisato di grano e di fagiolo in cellule progenitrici endoteliali
Struttura
BIOLOGIA
Corso di studi
BIOTECNOLOGIE MOLECOLARI E INDUSTRIALI
Supervisors
relatore Pucci, Laura
relatore Longo, Vincenzo
Parole chiave
  • stress ossidativo
  • lisati
  • Cellule progenitrici endoteliali
Data inizio appello
07/03/2013;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Le cellule progenitrici endoteliali (Endothelial Progenitor Cells, EPCs) sono cellule originate a livello del midollo dal quale vengono mobilitate nel circolo sanguigno; divenute migranti, proliferano e differenziano in cellule endoteliali mature, contribuendo significativamente alla neovascolarizzazione e alla riparazione dei danni a livello dell’endotelio. Attualmente sono stati identificati due principali tipi di EPCs: le early EPCs presenti dopo 4-7 giorni di coltura, esprimono sia i marcatori endoteliali che quelli monocitari; le late EPCs, che si sviluppano dopo 2-3 settimane di coltura, esprimono i soli marcatori endoteliali.
Molti studi hanno riportato una diminuzione del numero e della funzionalità delle EPCs nel caso di stress ossidativo, patologie cardiovascolari, ipertensione, diabete ed invecchiamento; per questo motivo attualmente sono considerate un marcatore dello stato di salute del sistema cardiovascolare. In particolare è stata dimostrata un’inibizione del differenziamento delle EPCs indotta da stress ossidativo.
Lo scopo del presente lavoro è quello di valutare l’effetto antiossidante di un lisato di grano (Lisosan G) e di fagiolo (Lady Joy) in cellule progenitrici endoteliali, valutandone la vitalità, la funzionalità nonché la risposta allo stress ossidativo. Lisosan G è un lisato di grano derivato da una particolare lavorazione del cruschello e germe di grano biologico; tra le componenti è significativa la presenza di antiossidanti quali vitamina B, tocoferoli ed oligoelementi nonché acidi grassi polinsaturi. Lady Joy è un lisato di fagiolo privo di fitoemoagglutinina ed arricchito in faseolamina, inibitore dell’-amilasi; ricco di fibre e proteine, rappresenta una consistente fonte di antiossidanti quali flavonoidi ed in particolare antociani.
Dal sangue periferico sono state isolate le cellule mononucleate (PBMC, Peripheral Mononucleated Blood Cell) dalle quali sono state selezionate le early EPCs mediante semina su piastre rivestite con fibronectina ed incubate con terreno selettivo. Dopo 5 giorni in coltura, le cellule adese sono state pretrattate con i suddetti lisati e quindi esposte a perossido di idrogeno. E’ stata valutata la vitalità cellulare mediante saggio MTT, la funzionalità con il saggio di adesione e la senescenza nonchè la produzione di ROS mediante sonda fluorescente (DCFH-DA) ed, infine, l’espressione genica di superossido dismutasi (SOD2), catalasi (CAT), glutatione perossidasi (GPx) ed emeossigenasi (HO-1) mediante real-time RT-PCR.I dati ottenuti suggeriscono un’azione protettiva del Lisosan G e del Lady Joy in EPCs in cui è stato indotto stress ossidativo, in quanto è evidente la riduzione di ROS e l’aumento di vitalità e funzionalità. Dallo studio del meccanismo che media l’induzione degli enzimi antiossidanti è emerso un ruolo chiave del sistema Nrf2 dipendente in seguito al trattamento con lisato di grano
File