logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-02112016-145108


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
NERI, VANESSA
URN
etd-02112016-145108
Thesis title
L'emogramma nella specie equina: considerazioni generali e casistica personale
Department
SCIENZE VETERINARIE
Course of study
MEDICINA VETERINARIA
Supervisors
relatore Prof. Lubas, George
correlatore Dott.ssa Pasquini, Anna
controrelatore Dott.ssa Sgorbini, Micaela
Keywords
  • Fibrinogeno.
  • Proteine plasmatiche totali
  • Leucogramma
  • Piastrinogramma
  • Esame emocromocitometrico
  • Eritrogramma
  • Cavallo
Graduation session start date
04/03/2016
Availability
Full
Summary
Nonostante l’ampio utilizzo dell’emogramma completo nella pratica clinica equina, in considerazione della facilità e rapidità di realizzazione e dell’eccellente rapporto tra costo e informazioni ottenibili, la sua interpretazione in questa specie non è semplice, e si differenzia anche in modo significativo da quella di altre specie animali.
Nella parte generale di questa tesi è stato svolto uno studio bibliografico revisionando i principali lavori scientifici, con lo scopo di illustrare le caratteristiche specifiche dell’esame emocromocitometrico nella specie equina, in condizioni fisiologiche e patologiche. Le tabelle, le figure e le immagini microscopiche inserite hanno lo scopo di illustrare in modo pratico e sintetico gli argomenti trattati. Nella parte sperimentale, sono stati selezionati sette casi clinici tra quelli dei pazienti equini presentati in visita presso l’Ospedale Didattico Veterinario del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa. I casi clinici sono stati scelti in quanto esemplificativi dei disordini ematologici più comuni nel cavallo, allo scopo di illustrare i principi pratici di interpretazione dell’emogramma, evidenziare le caratteristiche ematologiche peculiari della specie, fornire alcune linee guida per effettuare un inquadramento diagnostico delle anomalie del CBC, e correlare i riscontri dell’emocromo allo stato clinico del paziente e agli altri test diagnostici.
File