ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02112013-210059


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
RE, GIUSEPPE
email address
ilpeppere@gmail.com
URN
etd-02112013-210059
Title
Studio dei depositi piroclastici finali del ciclo Neostromboli: nuove idee e vecchie interpretazioni sulle Secche di Lazzaro
Struttura
SCIENZE DELLA TERRA
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE GEOLOGICHE
Supervisors
relatore Rosi, Mauro
correlatore Bertagnini, Antonella
correlatore Landi, Patrizia
Parole chiave
  • Stromboli
  • phreatomagmatic eruption
  • pyroclastic deposits
  • sector collapse
Data inizio appello
01/03/2013;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
01/03/2053
Riassunto analitico
Riassunto

Gli studi sulla stratigrafia dei livelli di tefra hanno come fine la ricostruzione storica del comportamento eruttivo del vulcano, ma anche la valutazione della sua pericolosità futura.
Oggetto di studio di questa tesi sono le piroclastiti delle Secche di Lazzaro che occupano la posizione stratigrafica a tetto delle lave del Neostromboli, e consistono in alternanze di livelli cineritici e depositi di lahar/debris flow.
L’obiettivo principale riguarda la ricostruzione stratigrafica di questo evento eruttivo, tramite l’analisi e la correlazione di cinque successioni stratigrafiche vulcano-sedimentarie affioranti sull’isola.
Le indagini sono eseguite seguendo un approccio multidisplinare e comprendono osservazioni di terreno e analisi in laboratorio.
Lo studio sul terreno ha il fine di ottenere una descrizione litologico-stratigrafica delle cinque successioni vulcano-sedimentarie identificate, corredata da un’inquadramento morfologico delle zone di deposizione. Infine è stato raccolto un dataset di campioni completo e rappresentativo per ogni successione.
Il lavoro di laboratorio consiste nell’esecuzione di analisi granulometriche/sedimentologiche, dei componenti, petrografiche/tessiturali e chimiche; sono finalizzate all’individuazione delle caratteristiche comuni tra le varie successioni.
La posizione stratigrafica, le caratteristiche litologiche e granulometriche, le variazioni nell’abbondanza dei componenti, le composizioni chimiche affini alla serie KS, suggeriscono che questi depositi sono legati ad un’attività esplosiva di carattere freatomagmatico, e rappresenta l’ultimo evento eruttivo del Neostromboli, al quale è associato il collasso del fianco NW di Stromboli, che oggi è caratterizzato dalla presenza della Sciara del Fuoco.


Abstract
The aim of tephrostratigraphic study is the reconstruction of the eruptive history and the hazard assessment.
The subject of this work are the Secche di Lazzaro pyroclastic that are at the top of Neostromboli lavas. Secche di Lazzaro consist in thinly bedded fine ash layer and massive debris and lahar flow deposits.
The goal is the recostruction of this stratigraphic succession by the correlation of five outcrops scattered over the island.
Survey consist in field osservations and laboratory investigations.
The aim of the field work for each outcrop are the definition of volcanic facies from lithological and stratigraphical data and the geomorphologic description of the depositional enviroment.
Laboratory investigations consist in grain size and component distributions, petrographic descriptions and chemical analysis that shows some similarity between different outcrops.
Stratigraphic position, lithological character, component distributions, chemical composition, suggest that Secche di Lazzaro activity is related to a large scale phreatomagmatic explosion, that represents last Neostromboli event, that happends togheter with the Sciara del Fuoco sector collapse.
File