ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01262011-121710


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
TRUCCO, SARA
URN
etd-01262011-121710
Title
LINEE EVOLUTIVE DELLA COMUNICAZIONE FINANZIARIA E RIFLESSI SUL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO
Settore scientifico disciplinare
SECS-P/07
Corso di studi
ECONOMIA AZIENDALE
Commissione
tutor Prof. Marchi, Luciano
Parole chiave
  • comunicazione finanziaria
  • sistema di controllo interno
Data inizio appello
02/05/2011;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente studio intende analizzare l’evoluzione delle componenti del sistema di controllo interno a supporto della comunicazione finanziaria a seguito dei recenti cambiamenti che hanno interessato quest’ultima area, evidenziandone le reciproche relazioni.<br>Fino a tempi recenti, nella comunicazione finanziaria erano prevalentemente comprese informazioni di natura contabile sulle grandezze di reddito e di capitale.<br>Come vedremo nel prosieguo della trattazione le attuali tendenze ampliano il concetto di comunicazione oltre i dati contabili e quantitativi. Si assiste inoltre a un ampliamento degli strumenti, ad una maggiore periodicità e ad una modifica degli schemi di analisi.<br>Dagli studi dottrinali in materia si rileva dunque un incremento della comunicazione volontaria, non finanziaria e previsionale al fine di soddisfare le istante informative di un numero di interlocutori sempre più ampio. <br>La gestione di sistemi di comunicazione richiede la costituzione di meccanismi operativi necessari per aumentare il livello di efficacia di tali processi e ridurre i rischi di pubblicare informazioni non veritiere e di scarsa utilità per i destinatari.<br>Il punto focale della presente ricerca è la necessità di garantire l’attendibilità di tutte le informazioni pubblicate, qualunque sia la loro natura, ruolo svolto in primis dal sistema di controllo interno, qui inteso come presidio indispensabile per garantire la credibilità delle informazioni.<br>Tale credibilità costituisce un aspetto particolarmente critico in un contesto in cui si delineano alcune importanti caratteristiche:<br>- un aumento del numero di soggetti che possono reperire informazioni divulgate dall’azienda con sempre maggiore facilità di accesso agli archivi; in presenza dunque di informazioni non affidabili il conseguente danno reputazionale potrebbe essere particolarmente elevato;<br>- un tendenziale aumento di valori orientati al futuro, caratterizzati da un rischio intrinseco di non veridicità maggiore rispetto ai valori storici; <br>- un aumento della tempestività della comunicazione; si riduce in tal modo il tempo disponibile per mantere la credibilità delle informazioni (time of control);<br>- una maggiore esigenza nel garantire la vericidità del dato gestionale che sempre maggiormente troviamo all’interno del bilancio, principale strumento della comunicazione finanziaria;<br>- un aumento della necessità di definire precisi standard di riferimento per la comunicazione sciale ed ambientale.<br>Nel presente lavoro consideriamo il sistema di controllo interno basandoci in particolare sulle componenti del controllo manageriale e di quella parte che presidia l’efficacia ed efficienza delle informazioni aziendali.<br>La principale “Research Question” cui si intende dare risposta tramite il presente lavoro può essere così espressa:<br>“A seguito dei cambiamenti nella comunicazione finanziaria come dovrà modificarsi la struttura ed il funzionamento del sistema di controllo interno delle società quotate in borsa per far sì che l’informativa divulgata all’esterno presenti un elevato livello di affidabilità?”<br>A tal fine si è pensato di analizzare tre casi di società quotate in borsa utilizzando un approccio metodologico di tipo qualitativo e sviluppando l’analisi a partire dal 2005. Dappima si è cercato di individuare le linee evolutive della comunicazione finanziaria, attraverso lo studio della documentazione a disposizione e successivamente lo studio è stato approndito attraverso interviste condotte nei confronti di molteplici soggetti che hanno consentito di rispondere alla domanda di ricerca.<br>
File