logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-01232017-210033


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BIASCI, MARTINA
URN
etd-01232017-210033
Thesis title
Reinventare il Biennio di Ingegneria. Strategie di intervento per la ricomposizione architettonica, il retrofit energetico e l'adeguamento sismico.
Department
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Course of study
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Supervisors
relatore Prof. Lanini, Luca
correlatore Prof.ssa Beconcini, Maria Luisa
correlatore Prof. Russo Ermolli, Sergio
Keywords
  • riqualificazione energetica
  • riqualificazione strutturale
  • riqualificazione architettonica
  • pisa
  • biennio di Ingegneria
Graduation session start date
16/02/2017
Availability
Full
Summary
La presente tesi si inserisce in un programma che ha per oggetto il recupero di edifici e/o aree appartenenti al patrimonio immobiliare dell’Ateneo pisano il cui scopo è quello di fornire una serie di idee progettuali e di strategie che possano orientare in maniera più mirata gli interventi futuri. Il recupero, la conservazione, la valorizzazione e l’incremento del patrimonio immobiliare universitario costituiscono ormai da decenni un impegno per l’Ateneo pisano. Disporre di strutture sicure e idonee per lo svolgimento delle diverse attività istituzionali è una condizione necessaria ai fini del mantenimento dell’elevata qualità che caratterizza l’Ateneo. L’oggetto di questo lavoro di tesi è la riqualificazione del Biennio della Scuola di Ingegneria di Pisa. Il Biennio, costruito alla fine degli anni ’60, presenta oggi grandi problemi sotto vari punti di vista, tra questi i più rilevanti riguardano: il sistema distributivo degli spazi, il sistema tecnologico con una componentistica non adeguata al livello di prestazioni energetiche richieste ad un edificio contemporaneo, la mancata progettazione nei confronti dell’azione sismica, ed infine, il problema di sicurezza antincendio.
Lo scopo della tesi è dunque quello di coinvolgere ed unificare in un unico processo progettazione strutturale, energetica ed architettonica al fine di realizzare un progetto che risponda positivamente alle problematiche attuali partendo dalla conservazione della sua struttura metallica, implementandola in alcune sue parti, al fine di ridisegnare l’edificio, valorizzare l’ambiente nel quale è collocato e renderlo all’altezza degli edifici contemporanei.
File