ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01182015-232310


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CAPANO, MARTA
URN
etd-01182015-232310
Title
Il passivo greco e l'espressione dell'Agente: ruoli semantici e continuum di transitività.
Struttura
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Corso di studi
FILOLOGIA E STORIA DELL'ANTICHITA'
Commissione
relatore Dott.ssa Romagno, Domenica
relatore Prof. Tulli, Mauro
correlatore Prof. Lazzeroni, Romano
Parole chiave
  • typology
  • passive
  • semantic roles
  • agente
  • greek passive
  • aggettivi verbali
  • ruoli semantici
  • tipologia
  • anticausativi
  • passivo greco
Data inizio appello
09/02/2015;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
09/02/2018
Riassunto analitico
La tesi consiste in un’analisi del passivo greco, inquadrato in una prospettiva tipologico-funzionale.<br>Il passivo non è un universale tipologico, ma è comune nelle lingue nominativo-accusative reference dominated ed è sempre voce marcata. Tranne poche opinioni contrarie, gli studiosi non ricostruiscono un passivo in indoeuropeo, ma l’assenza è ancora più giustificata se collocata in una fase arcaica a orientamento sintattico attivo-inattivo. Il passivo è in Omero un processo in fieri ed è possibile individuarne l&#39;origine, da una parte, nella conversione degli anticausativi in -(t)hē-, in presenza di specificazioni sul soggetto o di atelicità; dall&#39;altra, nella risultatività che caratterizza i perfetti medi, gli aggettivi verbali e i participi (statal passives). <br>Infine, è stato oggetto di studio la codifica dell&#39;Agente, in particolare del dativo, che sembra dipendere tanto dal ruolo semantico dell&#39;Agente stesso, quanto dalla natura del passivo.
File