ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01162020-155517


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BRUGIATI, ALICE
URN
etd-01162020-155517
Title
Valutazione dell'efficacia in vitro di oli essenziali nei confronti di ceppi di Staphylococcus pseudintermedius isolati da episodi di piodermite del cane
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Supervisors
relatore Prof. Fratini, Filippo
correlatore Dott. Bertelloni, Fabrizio
Parole chiave
  • piodermite
  • Staphylococcus pseudintermedius
  • minima concentrazione inibente (MIC)
  • minima concentrazione battericida (MBC)
  • oli essenziali
Data inizio appello
14/02/2020;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
14/02/2023
Riassunto analitico
La piodermite del cane è una delle affezioni della cute più comuni ad eziologia batterica. Il microrganismo maggiormente coinvolto risulta essere Staphylococcus pesudintermedius il quale crea numerosi problemi nella terapia a causa del crescente fenomeno dell’antibiotico resistenza. La ricerca attualmente, proprio per ovviare a questo inconveniente, si sta rivolgendo sempre più all’impiego di sostanze naturali in alternativa agli antibiotici di sintesi anche in ambito veterinario. In questo lavoro di tesi abbiamo voluto valutare l’attività antibatterica di alcuni oli essenziali già noti per la loro azione antimicrobica ed altri le cui attività biologiche risultano ancora da testare, nei confronti di isolati di S. pseudintermedius provenienti da episodi di piodermite del cane. Nel dettaglio i ceppi di S. pseudintermedius impiegati sono stati 8: 4 meticillino-sensibili (MSSP) e 4 meticillino-resistenti (MRSP). L’attività inibente e battericida degli oli impiegati è stata valutata mediante la determinazione dei valori di MIC (Minima Concentrazione Inibente) e MBC (Minima Concentrazione Battericida). I migliori risultati si sono evidenziati per gli oli essenziali di Cinnamomum zeylanicum (cannella corteccia) e di Melissa officinalis (mellissa), seguiti da quelli di Leptospermum scoparium (manuka), Cymbopogon citratus (citronella) e di Satureja montana (santoreggia), sia per i valori di MIC che di MBC. Non sono state evidenziate differenze significative nell’efficacia tra i diversi oli nei confronti dei ceppi MSSP e MRSP. I più alti valori di MIC sono stati pari a 1:2048 v/v per l’olio essenziale di melissa nei confronti di un ceppo MSSP, mentre i migliori valori di MBC pari a 1:1024 v/v si sono riscontrati sia per la cannella che per la melissa nei confronti di diversi ceppi. Tra gli oli essenziali meno noti per la loro attività antimicrobica, discreti valori inibenti sono stati fatti registrare dall’olio essenziale di mirra nei confronti dei ceppi MSSP con valori di MIC pari a 1:256 v/v. Ulteriori studi dovranno essere effettuati al fine di stabilire l’effettiva efficacia in vitro di questi oli essenziali nei confronti di un numero più ampio di isolati batterici; ancor più importante sarà la formulazione di preparati per uso topico da impiegarsi in prove in vivo una volta valutata la loro innocuità a livello cutaneo in modo da poter disporre di valide alternative terapeutiche in corso di piodermite del cane.
File