ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01142020-005056


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
D'ANZA, NICOLA
URN
etd-01142020-005056
Title
La dottrina dei controlimiti
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Romboli, Roberto
Parole chiave
  • controlimiti
  • principi costituzionali
  • constitutional principles
  • giudice costituzionale
  • constitutional judge
  • UK
  • sovereignity of Parliament
Data inizio appello
04/02/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
04/02/2090
Riassunto analitico
Il presente lavoro di tesi ha ad oggetto l’esame della c.d. dottrina dei controlimiti, così come elaborata dalla Corte costituzionale italiana e dalla scienza costituzionalistica a partire dalla fine degli anni Sessanta.
Il primo capitolo, a carattere prevalentemente metodologico, è dedicato alla definizione dell’orizzonte concettuale entro il quale collocare l’analisi; si prendono sinteticamente in esame le principali teorie in tema di rapporti interordinamentali, il concetto di identità costituzionale, la categoria dei principi supremi dell’ordinamento e il problema del loro bilanciamento. Il secondo e il terzo capitolo ripercorrono le tappe fondamentali del sentiero intrapreso dal giudice costituzionale italiano nella sua costante dialettica con le Corti internazionali (Corte di Giustizia e Tribunale internazionale dell’Aia), con le altre Corti nazionali (in particolare il Bundesverfassungsgericht) e con il giudice comune. Il quarto capitolo offre poi il tentativo, in una prospettiva comparata, di rintracciare operazioni teoriche analoghe all’interno dell’esperienza giuridica britannica, la quale com’è noto si è caratterizzata per uno statuto costituzionale del tutto peculiare rispetto a quelli continentali. Nelle conclusioni vengono esposti i risultati della ricerca e le possibili prospettive future di sviluppo in materia.
File