ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01112017-201529


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
FORESTIERI, MARTA
URN
etd-01112017-201529
Title
Relazione tra i parametri di funzione diastolica ventricolare sinistra e gli indici di rimodellamento ventricolare in una popolazione di pazienti ipertesi
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Taddei, Stefano
Parole chiave
  • ipertensione
  • disfunzione diastolica
  • ipertrofia ventricolare sinistra
  • parametri ecocardiografici
Data inizio appello
31/01/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Background: L&#39;ipertrofia ventricolare sinistra è una forma di rimodellamento adattativo che si instaura in risposta ad un cronico sovraccarico pressorio e rappresenta un importante fattore di rischio indipendente per eventi cardiovascolari in pazienti con ipertensione arteriosa. Parallelamente, l&#39;ipertensione arteriosa, inducendo dei cambiamenti nella geometria ventricolare, determina alterazioni del rilasciamento del ventricolo sinistro e del riempimento, che costituiscono nel loro insieme la disfunzione diastolica. <br>Scopo: Abbiamo analizzato la relazione tra gli indici ecocardiografici di funzione diastolica ventricolare sinistra e i parametri di rimodellamento ventricolare in una popolazione di pazienti ipertesi. <br>Materiali e metodi: Lo studio ha incluso 111 pazienti ipertesi (età 60 ±13 anni, 32% donne) con valori pressori medi di 141/80 mmHg, l’84.7% dei quali in trattamento antipertensivo ed il 18,8 % con diabete ti tipo 2 (T2DM). I pazienti sono stati sottoposti ad ecocardiogramma transtoracico per la valutazione della massa ventricolare sinistra indicizzata (LVMi), dello spessore relativo di parete (RWT) e degli indici di funzionalità diastolica (velocità di picco di riempimento ventricolare rapido – onda E – e tardivo – onda A, il rapporto E/A, la velocità protodiastolica mitralica anulare al Doppler tissutale - e&#39;m - ed il rapporto E/e&#39;m) ed il volume atriale indicizzato (LAVi), calcolato mediante il metodo biplano area-lunghezza. <br>Risultati: Nella popolazione in esame sono stati riscontrati valori di LVMi di 124,1 ± 23,2 g/m2, E/A di 0,95 ± 0,35, E/e’m di 8,92 ± 3,07 e LAVi di 30,6 ± 13,2 ml/m2. Ad un’analisi univariata il LAVi, il rapporto E/A ed il rapporto E⁄e&#39;m correlavano in maniera statisticamente significativa con la LVMi (rispettivamente p&lt;0.00001, R=0.42; p&lt;0.0001, R= -0.43; p&lt;0.00001, R=0.58) e con RWT (rispettivamente p&lt;0.001, R= -0.44; p&lt;0.005, R= -0.25; p&lt;0.005, R=0.27). Tuttavia all’analisi multivariata solo il rapporto E⁄e&#39;m ed il LAVi correlavano alla LVMi in maniera indipendente da fattori confondenti (età, BP, T2DM). <br>Conclusioni: Sebbene l’età, i valori pressori medi e la presenza di diabete mellito rappresentino di per sé determinanti di disfunzione diastolica, il rapporto E⁄e&#39;m ed il LAVi appaiono indici ecocardiografici in grado di correlare con la LVMi in maniera indipendente, confermando la relazione tra ipertensione e disfunzione.<br>
File