ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01092004-191831


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Tattesi, Tommaso
URN
etd-01092004-191831
Title
Calcoli con Metodi CFD delle forze aerodinamiche in regime subsonico del veicolo spaziale PRORA-USV (C.I.R.A.)
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA AEROSPAZIALE
Commissione
relatore Ing. Serpico, Michelangelo
relatore Prof. Lombardi, Giovanni
relatore Prof. Frediani, Aldo
Parole chiave
  • usv
Data inizio appello
23/02/2004;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
23/02/2044
Riassunto analitico
Introduzione.<br><br>Il presente lavoro di tesi, come evidenziato dal titolo, ha avuto come scopo lo studio e l’analisi del flusso di campo in moto subsonico attorno al velivolo spaziale PRORA – USV, facente parte del Programma Nazionale di Ricerca Aerospaziale per lo sviluppo di velivoli spaziali di nuova generazione gestito dal CIRA.<br>Il lavoro è stato incentrato su due aspetti differenti, il cui fine è stato quello di fornire una serie di dati di natura aerodinamica e di confronto con quelli già in possesso del CIRA, allo scopo di verificarne l’attendibilità.<br>Nella prima fase dello studio sono stati eseguiti calcoli CFD sul velivolo completo e in vera grandezza a tre differenti Mach di volo i cui valori sono stati di 0.1, 0.3, 0.5; per ognuna di queste velocità di volo si sono inoltre eseguiti i calcoli per tre differenti angoli di incidenza -5°, 0°, 10° per un totale di nove configurazioni esaminate.<br>In aggiunta a questi, per la sola configurazione di volo a mach 0.3 e angolo di incidenza -5°, si sono esaminati i casi con tre differenti angoli d’imbardata, con valori rispettivamente di 2°, 4°, 8°.<br>Si è in questo modo ottenuta una serie di dati di confronto con quelli posseduti dal CIRA; dati conseguiti per mezzo di prove sperimentali in galleria.<br>La seconda fase del presente lavoro di tesi ha avuto come scopo l’ottenimento di risultati sempre di natura aerodinamica e per le stesse dodici configurazioni descritte nel primo caso, ma eseguite sul modello completo in scala 1:30 del velivolo e con annesso il supporto utilizzato per l’esecuzione delle prove in galleria.<br>Questo seconda sequenza di calcoli ha fornito una serie di risultati atti a verificare quanto, nelle prove in galleria, la presenza del supporto abbia influito sulla loro stessa determinazione.<br>C’è infine da precisare che, a causa del riserbo industriale di cui tale progetto fa parte, la verifica ed il confronto dei dati è stata sempre effettuata dal CIRA, che volta per volta ha avvallato o meno la bontà dei risultati ottenuti, inoltre, sempre per volontà del CIRA, nel presente lavoro di tesi non si farà mai espressamente riferimento a dati relativi al velivolo e alle sue caratteristiche aerodinamiche.<br>Per quel che riguarda i risultati ottenuti, sempre in considerazione di tale richiesta, essi verranno rappresentati in forma adimensionale. <br>
File