logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-01082024-171054


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
GIORGINI, DORALICE
URN
etd-01082024-171054
Thesis title
Approcci sintetici per l'ottenimento di derivati 1,2-diidro-1,8-naftiridin-3-carbossiammidici quali potenziali ligandi multi-target dell'enzima istone deacetilasi 6 e del recettore cannabinoide CB2
Department
FARMACIA
Course of study
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Supervisors
relatore Prof.ssa Manera, Clementina
relatore Dott. Banti, Matteo
Keywords
  • istone deacetilasi
  • HDAC6
  • recettore endocannabinoide
  • CB2
  • sistema endocannabinoide
  • ligandi multi-target
Graduation session start date
24/01/2024
Availability
Withheld
Release date
24/01/2064
Summary
Il Sistema Endocannabinoide (ECS) è uno dei principali sistemi neuromodulatori del nostro organismo, implicato nella modulazione di nocicezione, appetito, regolazione metabolica, neurotrasmissione e neurogenesi, risposta infiammatoria e immunitaria, metabolismo osseo, controllo motorio. L’ECS per svolgere le proprie attività regolatorie, sfrutta i recettori cannabinoidi, CB1R e CB2R. Il CB2R è stato identificato in regioni deputate alla regolazione immunitaria e in alcuni distretti del SNC, dove è stato visto svolgere un ruolo cardine nella progressione dell’infiammazione in loco e nella degenerazione neuronale. Gli effetti neuroprotettivi sono stati osservati in patologie neurodegenerative, come il morbo di Alzheimer, Parkinson, Huntington e nella sclerosi laterale amiotrofica. In campo oncologico, è stata riscontrata un'elevata espressione di CB2R in diversi tipi di cancro. Tutte queste evidenze rendono i modulatori del CB2R dei potenziali agenti terapeutici per il trattamento di diverse condizioni patologiche in cui è coinvolta l'infiammazione. Tuttavia, il carattere multifattoriale di suddetti stati patologici rende difficile l'applicazione del classico "one target-one disease" e una strategia promettente è rappresentata dai ligandi multi-target (MTDLs). Recentemente è stato proposto un nuovo approccio farmacologico multi-target che coinvolge l’istone deacetilasi 6 (HDAC6) e il CB2R.
Considerando il recente interesse nell’impiego di inibitori dell’HDAC6 nelle malattie neurodegenerative, che presentano anche una sovra-espressione del CB2R, e le loro proprietà antinfiammatorie nelle stesse patologie in cui sono coinvolti i CB2R, l'idea di sviluppare ligandi multi-target diretti sia al CB2R che su HDAC6 emerge come una promettente strategia terapeutica.
File