ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01082015-115327


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
CHIRCHIETTI, EMILIANO
URN
etd-01082015-115327
Title
Partecipazione politica e democrazia deliberativa: aspetti teorici ed esperienze sul campo
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
SCIENZE POLITICHE
Commissione
relatore Prof. Borghini, Andrea
Parole chiave
  • partiti
  • participation
  • partecipazione
  • istituzioni
  • istitution
  • governo
  • government
  • globalizzazione
  • globalization
  • democrazia
  • deliberazione
  • deliberative
  • crisi
  • cittadinanza
  • citizenship
  • democracy
  • party
  • policy
  • politica
  • recession
  • state
  • stato
Data inizio appello
26/01/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La tesi analizza il tema della partecipazione politica indirizzando il proprio interesse verso una particolare modalità di partecipazione politica, e cioè di quell’agire democratico dei cittadini membri di una comunità che, organizzati singolarmente o collettivamente fuori dalle strutture dei partiti cercano di tutelare i propri interessi influenzando le decisioni di governo anche in periodi diversi dall’appuntamento elettorale. L’argomento è stato sviluppato su tre capitoli che in divenire hanno dato prima solide fondamenta ed anima a questa tesi, e poi, sempre più corpo e forza alla struttura che la sorregge, cercando di trovare il giusto punto di equilibrio tra visione teorica e prospettiva pratica. Nel primo capitolo è stato definito il concetto di partecipazione politica, con l’obiettivo di arrivare ad una formulazione che fosse in grado di confinare l’oggetto d’interesse di questa tesi, e di tracciare con chiarezza la linea lungo la quale il percorso dell’analisi doveva muoversi, anche quando, all’interno sempre di questo capitolo, si è trattato di approfondire il concetto di globalizzazione, o di comprendere le ragioni della crisi nella quale si trovano gli Stati nazionali e la democrazia rappresentativa. Il secondo può essere suddiviso in due momenti: uno dove s’introduce la democrazia deliberativa, e ciò che la differenzia da quella partecipativa, esaltandone i contenuti che hanno poi rappresentato il fondamento teorico della Legge sulla partecipazione della Regione Toscana; l’altro invece, con l’obiettivo di completare le argomentazioni portate nel capitolo, si sofferma su alcuni aspetti sociologici della partecipazione. Infine il terzo capitolo, che dalla teoria alla pratica è stato per intero dedicato all’analisi di quattro progetti di partecipazione che sono stati realizzati in altrettanti Comuni della Regione Toscana.
File