ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-12282007-165047


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
FORNASIERO, SARA
URN
etd-12282007-165047
Title
Effects of insularity on life-history traits and on chemical communication in Hierophis viridiflavus: a widespread European colubrid (Reptilia: Serpentes).
Settore scientifico disciplinare
BIO/07
Corso di studi
BIOLOGIA EVOLUZIONISTICA (PROTISTI, ANIMALI, UOMO, ECOLOGIA MARINA)
Commissione
Relatore Prof. DINI, FERNANDO
Parole chiave
  • reproductive strategies
  • intraspecific variation
  • life-history traits
  • insular population
  • Hierophis viridiflavus
  • chemical communication
Data inizio appello
11/01/2008;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Le popolazioni insulari di tantissime specie animali spesso mostrano ecologia, biologia generale e comportamenti che si differenziano fortemente da quelli esibiti dai conspecifici continentali. Questo fenomeno è talmente esteso e comune da aver meritato il nome di “sindrome insulare”. Scopo della ricerca è stato di studiare come il totale e prolungato isolamento geografico e le particolari condizioni ambientali vigenti sull’isola di Montecristo possano avere influenzato alcuni fondamentali aspetti biologico-comportamentali della popolazione locale di biacco maggiore, Hierophis viridiflavus. Lo studio è stato quindi condotto considerando le principali caratteristiche ecologiche e biologiche, nonché di comunicazione chimica (potenziale responsabile di isolamento sessuale comportamentale) presentate dalla suddetta popolazione insulare, e confrontandole di volta in volta con le corrispondenti caratteristiche in almeno una popolazione insulare della stessa specie.
I risultati del presente studio dimostrano che gli individui della popolazione esaminata sono caratterizzati non solo da ridotte dimensioni corporee (il cosiddetto “nanismo insulare”), ma che si differenziano fortemente dai conspecifici continentali per tutta una serie di aspetti demografici, riproduttivi e comportamentali. Un certo grado di isolamento sessuale, seppur in forma asimmetrica, esiste inoltre tra gli animali insulari e quelli continentali. Gli animali di Montecristo mostrano tutti i caratteri che denotano la loro caratteristica di insularità: variazioni nella taglia corporea, in età, accrescimento, maturazione sessuale, correlate riproduttive e comportamento legato al riconoscimento sessuale. I risultati ottenuti sono congruenti con gli esempi e i modelli ecologici presenti in letteratura; tale studio costituisce quindi un elemento aggiuntivo per la comprensione dei “trend” generali proposti per descrivere la risposta degli organismi a condizioni ambientali variabili.
File