ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-12172019-164759


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
FARINETTI, LUCREZIA
URN
etd-12172019-164759
Title
La lunga marcia delle figlie di Confucio L'evoluzione della condizione femminile in Cina dall'epoca imperiale ai giorni nostri
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
STUDI INTERNAZIONALI
Supervisors
relatore Prof. Tamburini, Francesco
Parole chiave
  • evoluzione femminile
  • donna
  • cina
Data inizio appello
27/01/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
La presente tesi nasce dalla volontà di sviluppare il tema della condizione femminile in Cina e dal desiderio di condurne un excursus storico, che partisse dall'epoca imperiale per arrivare fino ai giorni nostri, senza sconfinare in quello che potrebbe essere uno studio di genere. Non tutte le donne cinesi sono state creature umili, rassegnate, succubi del loro tradizionale destino di mogli, di madri, di concubine, di prostitute o di schiave. In tutta la storia millenaria cinese sono sempre esistite donne che hanno saputo essere protagoniste e che non hanno voluto ridursi a semplici strumenti di riproduzioni. Al contrario sono volute diventare soggetti attivi, in grado di contribuire alla creazione e soprattutto al mutamento delle condizioni in cui erano costrette a vivere. Si ribellarono alle antiche strutture patriarcali e riuscirono a plasmare, con le loro stesse mani, la propria vita. Tuttavia si è trattato di casi isolati e di libertà pagate a carissimo prezzo. Il cammino da percorrere per giungere alla conquista della responsabilità individuale e per estenderla a tutte le donne è stato sicuramente lungo, tortuoso, disseminato di ostacoli, segnato contemporaneamente da passi avanti ed anche da improvvisi arretramenti. Tuttavia nel corso degli ultimi cento anni la condizione della donna in Cina ha subito mutazioni profonde e radicali. Dal quasi totale asservimento, attraverso i primi faticosi tentativi di emancipazione agli inizi del Ventesimo secolo, si è giunti infine alla grande svolta arrivata con la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese il 1° ottobre 1949, quando la donna fu finalmente riconosciuta come soggetto attivo e indipendente. Ancora oggi il percorso è da ritenersi tutt'altro che completato. Le lotte più recenti, volte a rendere effettiva una parità spesso rimasta allo stadio di pura e semplice teoria, spingono le cinesi di oggi a riappropriarsi di quella loro femminilità dimenticata e le spingono a farlo in una maniera sicuramente più attenta, più libera e soprattutto più responsabile.
File