Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-11272016-214807


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale LM5
Autore
ATTUONI, PIERANDREA
URN
etd-11272016-214807
Titolo
I reati capitali, il principio di proporzionalità e le finalità della pena negli stati liberal-democratici. Due esperienze a confronto: gli Stati Uniti d'America e l'India.
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Passaglia, Paolo
Parole chiave
  • principiodiproporzionalità penadimorteinindia pena
Data inizio appello
14/12/2016;
Disponibilità
completa
Riassunto analitico
La tesi in questione tratterà del principio di proporzionalità nell'ambito della pena di morte negli stati liberal - democratici odierni e, in particolare, di come sia fondamentale la sua applicazione perché la pena assolva alla funzione deterrente e alla funzione riabilitativa della pena.
Per giungere a questa conclusione si farà riferimento a due paesi liberal - democratici che ancora oggi prevedono l’utilizzo della pena di morte: gli Stati Uniti d’America e l’India. Si studieranno in particolare quei casi giurisprudenziali in cui sono state inflitte pene capitali "sproporzionate" rispetto al reato commesso, dal momento che in questi casi o non è stata sottratta la vita della vittima, o la pena appare eccessiva in relazione al particolare status del reo, oppure il reo non ha commesso personalmente l’omicidio e né aveva intenzione di commetterlo. Da qui si mostrerà il diverso approccio delle corti statunitensi e di quelle indiane in casi analoghi : la Corte Suprema degli Stati Uniti , che dagli ultimi quarant'anni a questa parte ha dimostrato di applicare il principio di proporzionalità nel rispetto delle finalità di retribuzione e di deterrenza della pena in linea con il pensiero di Cesare Beccaria ; e l' India che, nonostante anch'essa abbia fatto molti passi in avanti, continua ancora a prevedere e a punire con la pena di morte reati in maniera “sproporzionata”.
Il primo capitolo sarà dedicato ad un inquadramento generale dell’argomento in questione, andando ad approfondire i concetti su cui si svilupperà la tesi; quindi si parlerà delle funzioni della pena, del principio di proporzionalità nella pena di morte e dei reati capitali in India e negli Stati Uniti d’America.
Il secondo capitolo sarà dedicato a quei casi giurisprudenziali statunitensi che sono passati alla storia poiché in questi la Corte Suprema ha dichiarato l’incostituzionalità della pena di morte in relazione a certi tipi di reati che, seppur gravi, meritavano una pena più mite, nel pieno rispetto del principio di proporzionalità della pena, alla luce dell’VIII emendamento.
Il terzo capitolo tratterà dei casi giurisprudenziali indiani più famosi in cui è stata utilizzata la pena capitale non rispettando il principio di proporzionalità, tenendo però anche conto degli enormi passi in avanti che si sono fatti e che si stanno facendo tuttora in India a proposito della pena di morte.
File