Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-10282013-224749


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
AGRESTI, IRENE
URN
etd-10282013-224749
Titolo
Educare alle differenze: Il ruolo del gioco nella prima infanzia.
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
SOCIOLOGIA
Commissione
relatore Biancheri, Rita
Parole chiave
  • identità
  • gioco
  • genere
  • educare
  • cultura
Data inizio appello
02/12/2013;
Disponibilità
completa
Riassunto analitico
Attraverso la componente ludica, il bambino prende coscienza di sé, sulla base di stimoli culturali che riceve, introietta quali atteggiamenti e comportamenti sono considerati adeguati ad ogni particolare situazione e ruoli. Il gioco, oltre ad essere importante da un punto di vista cognitivo, affettivo, emotivo, cooperativo e come fattore determinante delle interazioni sociali, si vuol mettere in risalto l'importanza di analizzare e studiare in ottica di genere il gioco. Con il gioco i bambini e le bambine esprimono la propria socialità, attraverso il proprio modello socio-culturale di riferimento, e imparano a rispettare le regole morali: le ricevono nella maggior parte dei casi dagli adulti. In questo elaborato si cerca di capire se attraverso il gioco si riescono a superare gli stereotipi legati al maschile e al femminile e comprendere se è possibile un'altra socializzazione che porti a valorizzare le differenze di genere, viste come ricchezza culturale e interculturale, intese come risorsa e non come difetto o segno di inferiorità. Per comprendere ciò, si analizzano le responsabilità dell'adulto nelle scelte di gioco dei bambini, e le influenze che egli riceve da parte delle televisione e della pubblicità. Infine, nel quarto capitolo si realizza una ricerca empirica nel Nido d'infanzia Sebastiano Galli di Capannori.
File