Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-10122016-213606


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale
Autore
GIANNARELLI, SILVIA
URN
etd-10122016-213606
Titolo
Fuori dal canone? Voci della critica e della letteratura femminile contemporanea.
Struttura
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Corso di studi
LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROAMERICANE
Commissione
relatore Prof.ssa Ferrari, Roberta
Parole chiave
  • letteratura
  • critica
  • femminismo
  • queer studies
  • lesbian feminism
  • black feminism
Data inizio appello
07/11/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Questo elaborato si propone l’obiettivo di analizzare l’avvento e lo sviluppo di Femminismo, Queer Studies e Postcolonial Studies, le tre metodologie critiche che, sotto la spinta del decostruzionismo di Derrida e del post-strutturalismo, hanno rivoluzionato il canone critico e letterario del ‘900: l’eredità decostruttivista lasciata da Derrida, infatti, mise in moto una serie di meccanismi che condussero verso una specializzazione della letteratura, che, a sua volta, rimise in gioco quelle voci che, fino ad allora, erano state taciute o ignorate dal canone letterario di matrice essenzialmente fallo-logocentrica (cioè patriarcale, eterosessuale ed eurocentrica); nello specifico: la voce femminile, quella omosessuale, e quella post-coloniale. E’ bene precisare che in questo elaborato non si analizzeranno queste tre posizioni critiche e letterature in toto, ma si seguirà piuttosto un percorso guidato da una prospettiva femminile, che, partendo dal femminismo più “puro” delle origini, continuerà all’interno dei Gender and Postcolonial Studies, focalizzandosi rispettivamente sul Lesbian Criticism e sul Black Feminism.
Dopo un’introduzione sulla formazione del canone nel corso dell’800, i capitoli dell’elaborato analizzeranno le tre metodologie critiche, focalizzandosi sulle diverse fasi che hanno scandito il loro sviluppo e sulle affinità e differenze che li caratterizzano, riportando i contributi più importanti. Ogni capitolo di matrice teorica sarà seguito da un capitolo dedicato, invece, alla letteratura: in essi verranno riportate, come esempi concreti delle teorie affrontate, tre testi primari, di cui verranno analizzati struttura, impianto narrativo e tematiche, avendo come linea guida le idee di molteplicità, apertura verso l’altro, ibridismo e di rottura delle categorizzazioni e dei binarismi sociali, i concetti cardine su cui si fonda la decostruzione degli “ismi” messa in atto dalle metodologie critiche. Nello specifico, sono stati presi in esame i romanzi The Golden Notebook (1962) di Doris Lessing per la letteratura femminile, The Gracekeepers (2015) di Kirsty Logan per la letteratura lgbt e Small Island (2004) di Andrea Levy per la letteratura femminile “blak”; tutte e tre le opere sono state scelte in quanto realizzazioni positive e costruttive delle istanze teoriche.

File