Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-10082011-202014


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
GEMELLI, ILARIA
URN
etd-10082011-202014
Titolo
Colombi urbani e agricoltura: un caso di studio del comportamento applicato alla gestione dell'avifauna.
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
NEUROBIOLOGIA
Commissione
relatore Dott. Vanni, Lorenzo
relatore Dott. Giunchi, Dimitri
Parole chiave
  • colombo urbano
  • Columba livia f. domestica
  • voli di foraggiamento
  • radio-tracking
  • distance sampling
  • preferenze ambientali
Data inizio appello
27/10/2011;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
27/10/2051
Riassunto analitico
Il colombo urbano (Columba livia forma domestica), spesso erroneamente indicato come colombo torraiolo, si è originato dalla fuga e successiva riconversione ad una vita randagia di esemplari di razze domestiche. Sebbene le popolazioni di colombo abbiano nei centri urbani i principali siti di nidificazione, la loro presenza in aree rurali è comune in quanto dalle aree agricole traggono importanti risorse trofiche. Uno dei tratti comportamentali che maggiormente le caratterizza è infatti rappresentato dai quotidiani voli di foraggiamento che in ogni stagione intraprendono dalle città verso le campagne. Temporalità e portata dei voli sono stati descritti in letteratura in vari contesti urbani, dimostrandone l’ampio raggio di azione. Ne risulta, quindi, che una popolazione numerosa di colombi non solo è in grado di creare disagi in ambito cittadino ma arreca danni anche all’ambiente agricolo, dal momento che il numero di animali impegnati nei voli di foraggiamento può rappresentare una frazione importante dell’intera popolazione. Di fronte ad una situazione di questo tipo si rende quindi necessario un approccio di gestione integrata dei due ambiti interessati. Il presente lavoro di tesi ha avuto come scopo principale quello di utilizzare lo studio del comportamento del colombo come mezzo per definire un'appropriata gestione della specie in ambito rurale. A tale scopo, sono stati utilizzati la telemetria convenzionale e la marcatura individuale con contrassegni colorati per descrivere il comportamento spaziale degli animali e determinarne l'home range. Dai rilievi effettuati nelle campagne è stato possibile stabilire come gli animali si distribuiscono sul territorio agricolo e quali siano le colture selezionate per il foraggiamento. Inoltre, attraverso censimenti compiuti periodicamente in ambiti urbani mediante la metodologia del distance sampling è stata stimata l’abbondanza della popolazione, monitorando l'eventuale influenza delle misure di prevenzione attuate in ambito agricolo. I dati raccolti sono funzionali alla definizione di linee guida per la gestione del colombo urbano finalizzata alla mitigazione dei danni che questa specie determina alle coltivazioni.
File