Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-09162009-141749


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
GAMBACCINI, ENRICO
URN
etd-09162009-141749
Titolo
Le dinamiche della politica. Path dependence e modelli di cambiamento istituzionale
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
POLITICHE E RELAZIONI INTERNAZIONALI
Commissione
relatore Prof. Vannucci, Alberto
Parole chiave
  • processi stocastici
  • istituzionalismo storico
  • social network analysis
Data inizio appello
12/10/2009;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
12/10/2049
Riassunto analitico
Nella breve introduzione di questo lavoro si cerca di far emergere come l’agire umano sia vincolato in qualche modo dall’esperienza cumulativa delle generazioni passate e quindi come il tempo, o meglio la serie degli eventi pregressi, abbia un ruolo rilevante nei processi di scelta che caratterizzano i sistemi sociali. Questa considerazione rappresenta la cornice teorica necessaria ad inquadrare i limiti esistenti nelle scelte effettuate dall’uomo sia a livello individuale che a livello di gruppo (qualora il soggetto effettua scelte a titolo dell’organizzazione che rappresenta). L’intero lavoro può essere interpretato come l’analisi di quei limiti e/o vincoli che sono a volte responsabili della distanza tra la volontà perseguita dai soggetti attraverso le loro azioni e la realtà delle conseguenze osservabili.
L’analisi di questi vincoli, a livello micro, interesserà la prima parte del lavoro che si focalizza sul modo in cui la mente seleziona e interpreta le informazioni, e questo verrà illustrato attraverso concetti come: realtà, apprendimento e percezione. I problemi che emergono nell’affrontare le varie realtà, conducono all’analisi delle regole che l’essere umano crea al fine di poter regolarizzare i rapporti con gli altri e come queste regole siano in grado di influenzare l’agire umano non solo a livello micro.
La seconda parte sposta la riflessione sul piano macro, affrontando la struttura istituzionale nel suo continuo divenire. Si cerca di capire quale sia il meccanismo in grado di modificare le credenze dei soggetti in modo coordinato.
La terza parte verte su come interpretare l’andamento del cambiamento istituzionale nel corso del tempo, facendo riferimento a diverse tipologie di processi causali che si sviluppano nel lungo periodo e mettendo in evidenza l’importanza di quei momenti in cui si verificano dei veri e propri mutamenti di equilibrio nel percorso dinamico di un processo.
Nell’ultimo capitolo si arriva a delineare il concetto di path dependence dal contesto in cui è emerso fino all’applicazione nell’analisi del mutamento delle istituzioni politiche. Allo scopo di scremare dal significato teorico del concetto attribuzioni indebite e nel tentativo di superare alcune convinzioni che potrebbero risultare non corrette, sono stati infine proposti alcuni modelli formali.
File