Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-09132010-190430

Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica LC6
Autore
CIANCIOSI, MARIA NOVELLA
URN
etd-09132010-190430
Titolo
"FATTORI ISTOLOGICI PROGNOSTICI DI COMPLICANZE DEL MONCONE PANCREATICO IN CORSO DI DUODENOCEFALOPANCREASECTOMIA"
Settore scientifico disciplinare
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Franco Mosca
Parole chiave
  • pancreas
Data inizio appello
2010-10-19
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2050-10-19
Riassunto analitico
La duodenocefalopancreasectomia (DCP), sebbene costituisca una procedura chirurgica di
notevole complessità tecnica, ha acquisito un ruolo sempre più centrale come opzione
terapeutica sicura ed appropriata, in pazienti selezionati, nel trattamento delle patologie
benigne e maligne del pancreas e della regione periampollare.
In questo studio abbiamo quindi cercato di identificare alcuni elementi isto-morfologici,
suscettibili di misurazione quantitativa o qualitativa, in modo da rendere oggettiva la
valutazione delle caratteristiche della trancia pancreatica. L'obbiettivo è quello di
individuare i fattori di rischio istologici di un moncone pancreatico circa la possibilità di
sviluppo di complicanze ad esso correlate (come la pancreatite e la fistola).
La tesi vuole infatti verificare se sia possibile individuare parametri istologici significativi
della trancia di resezione pancreatica, che possono essere prognostici di complicanze, e in
base a questi, studiati in corso di esame istologico estemporaneo (esame intraoperatorio),
offrire al chirurgo la possibilità di decidere in tempo reale il tipo di trattamento del moncone
e indirizzare la prosecuzione dell'intervento.
In questo studio sono stati esaminati i dati relativi a 51 pazienti sottoposti a
duodenocefalopancreasectomia presso la Chirurgia Generale I Universitaria e presso la
Chirurgia Generale e Trapianti nell'Uremico e nel Diabetico dell'Università di Pisa.
Di ogni caso clinico sono stati recuperati dall’archivio istologico dell’Anatomia Patologica i
tessuti che erano stati inclusi in paraffina dopo l'esame intraoperatorio ed i preparati colorati
in ematossilina ed eosina eseguiti per l'analisi istopatologica definitiva. Dal blocchetto della
trancia di ciascun caso sono state tagliatate al microtomo 2 sezioni dello spessore di 5
micrometri per eseguire le colorazioni speciali: tricromica di Masson e la marcatura
immunoistochimica per il CD34.
Per analizzare ed elaborare la grande quantità di dati estrapolati da ogni singolo preparato
istologico, è stato utilizzato un sistema di acquisizione ed elaborazione dell’immagine della
ditta Olympus (AnalySIS^B). Il sistema è composto da un microscopio con telecamera
digitale ad alta risoluzione ed un calcolatore. Con questo sistema integrato sono state
acquisite ed elaborate le immagini delle trance.
Sono stati analizzati per ogni trancia i seguenti aspetti isto-morfologici: misurazione del
perimetro e della superficie, misurazione del calibro del dotto di Wirsung, misurazione della
percentuale di tessuto adiposo, misurazione della percentuale di tessuto fibroso, valutazione
dell’infiltrato infiammatorio e valutazione della vascolarizzazione.
Questo studio vuol quindi cercare di capire se c'è una correlazione statistica, riferita ad un
rischio di complicanza di moncone, fra un pancreas con abbondante infiltrazione adiposa
(quindi soffice) rispetto ad uno con scarsa infiltrazione adiposa. E se questa correlazione
esiste anche tra un moncone con abbondante fibrosi (e quindi di consistenza aumentata),
rispetto ad uno con scarsa fibrosi. Si stima che per altri parametri non si possano individuare
correlazioni statisticamente significative, anche se lievi differenze (fra i due gruppi con o
senza complicanze) sembrano emergere dal diametro medio del dotto di Wirsung, dalla
superficie del moncone, e dall' infiltrato infiammatorio.
File