Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-09112012-111449


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale
Autore
ANGILERI, LUISA VITANNA
URN
etd-09112012-111449
Titolo
Le palme nel paesaggio costiero:quale cambiamento dopo il punteruolo rosso
Struttura
SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AGRO-AMBIENTALI
Corso di studi
PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL VERDE URBANO E DEL PAESAGGIO
Commissione
relatore Prof. Cinelli, Fabrizio
relatore Dott. Littardi, Claudio
correlatore Prof. Barbera, Giuseppe
Parole chiave
  • Waterfront
  • Costa tirrenica
  • Lungomare
  • Rhynchophorus ferrugineus
Data inizio appello
01/10/2012;
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2052-10-01
Riassunto analitico
La presente tesi tratta di come sta cambiando e cambierà il paesaggio costiero tirrenico e, in generale, una volta che il punteruolo rosso, definito da alcuni "insetto paesaggista", avrà devastato e distrutto tutte o pressoché tutte le palme storiche e quelle piantate recentemente (ancora vengono messe incomprensibilmente a dimora soprattutto Phoenix canariensis). Quali specie e/o varietà potranno sostituire queste piante dall'architettura unica e che caratterizzano in filari colonnari molti dei lungomare costieri del nostro Paese? Questa è la domanda che è stata posta agli esperti botanici ed in questa tesi sono documentati i cambiamenti paesaggistici e le soluzioni proposte nei vari contesti, prospettando anche varie soluzioni, in attesa dei prossimi parassiti e malattie! Sono state prese in considerazione alcune tipologie di lungomare delle città di Marsala e Mazara del Vallo (Sicilia), di Salerno (Campania), delle principali cittadine della costa pisana e della Versilia lucchese (Toscana) e di Sanremo (Liguria), ricercando la documentazione storica e fotografica, e rilevando le condizioni climatiche e vegetazionali. Da questa analisi sono state evidenziate le possibili soluzioni paesaggistiche alla problematica del parassita.
File