Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-09092009-211546

Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
DALL'OLIO, STEFANIA
URN
etd-09092009-211546
Titolo
Le stagioni degli amori e delle nascite di Propithecus verreauxi: comportamenti a confronto
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
NEUROBIOLOGIA
Commissione
relatore Dott.ssa Anna Gagliardo
relatore Dott.ssa Elisabetta Palagi
relatore Dott.ssa Daniela Antonacci
Parole chiave
  • grooming
  • stagionalità
  • Propithecus verreauxi
Data inizio appello
2009-09-28
Disponibilità
completa
Riassunto analitico
Propithecus verreauxi, appartenente alla famiglia Indriidae, è una specie di proscimmia diurna endemica del Sud e del Sud-Ovest del Madagascar, caratterizzata da un sistema sociale di tipo multi-male/multi-female a dominanza femminile (Jolly, 1966).
Il ciclo riproduttivo strettamente stagionale di Propithecus verreauxi prevede che gli accoppiamenti si concentrino all’interno della stagione umida, durante la quale le risorse alimentari sono abbondanti, mentre le nascite si verificano all’interno della stagione secca, nel periodo di scarsità di cibo (Jolly, 1966; Richard et al., 2000).
Lo scopo del mio studio è quello di analizzare le dinamiche sociali in una specie altamente stagionale come Propithecus verreauxi, misurando quantitativamente i comportamenti sociali, olfattivi e agonistici che la caratterizzano e osservando come questi varino in relazione alla stagione considerata.
Tra i comportamenti sociali, il grooming è stato analizzato come possibile indicatore dei rapporti che intercorrono tra maschi e femmine nel periodo riproduttivo, in cui il conflitto di interessi tra i due sessi è elevato. La distribuzione di questo comportamento tra le due stagioni ha indicato anche una sua possibile funzione, ovvero quella di “merce di scambio” per l’accesso alle femmine in estro (mating market) (Barrett e Henzi, 2001; Noë e Hammerstein, 1994, 1995; Hemelrijk et al., 1992; Colmenares et al., 2002). Tenendo conto del “bimorfismo sessuale” che caratterizza i maschi di Propithecus verreauxi, abbiamo esaminato come l’attività di grooming, effettuata dai maschi verso le femmine, potesse variare in rapporto allo status sociale del maschio. I maschi subordinati mostrano una maggiore attività di grooming nella stagione riproduttiva.
Dato che il comportamento olfattivo riveste un ruolo fondamentale per la comunicazione in questa specie abbiamo esaminato come l’attività di sniffing e di overmarking dei maschi variassero in base al tipo di marcatura deposta dalle femmine, ottenendo risultati che indicano che l’urina femminile potrebbe essere altamente informativa a proposito del loro stato riproduttivo.
Le interazioni aggressive sono numerose solo nella stagione riproduttiva, in cui l’ottenimento dell’accoppiamento diventa lo scopo principale di ogni individuo e inasprisce le relazioni inter-individuali. La società di tipo non despotico e le relazioni sociali tipicamente tolleranti di questa specie si manifestano nel basso livello di conflitti nella stagione nascite e nel venir meno della gerarchia lineare che contraddistingue il periodo riproduttivo.
File