ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09052019-161036


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
FERRARO, GIULIA
URN
etd-09052019-161036
Title
Il trattamento terapeutico dell'infermo di mente autore di reato: il nuovo bilanciamento tra cura e custodia, all'indomani della costituzione delle Rems
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Venafro, Emma
Parole chiave
  • misura di sicurezza
  • infermo di mente
  • rems
Data inizio appello
07/10/2019;
Consultabilità
secretata d'ufficio
Riassunto analitico
L’elaborato propone un’analisi della malattia mentale nel nostro sistema penale, incentrando l’attenzione sul soggetto reo prosciolto ritenuto socialmente pericoloso e sul parallelo percorso evolutivo dell’istituzione, non più operante, degli Opg; la disamina procede fino a giungere ai contemporanei sviluppi legislativi che hanno definito l’avvento delle Residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza (REMS). Temi quali: la sanitarizzazione delle strutture, la ratio del trattamento terapeutico-riabilitativo, nonché il nuovo bilanciamento tra cura e custodia, che rappresentano i punti nevralgici della virata legislativa, sono stati anche argomenti oggetto degli interrogativi che mi sono posta circa la validità ed efficacia della riforma, provando a tracciare un consuntivo a distanza di anni dalla sua venuta in essere. Infine, e non per importanza, ho fortemente ricercato la collaborazione di specifiche figure professionali che, hanno lavorato e lavorano, per realizzare una migliore attuazione della legge 81/2014. In ordine cronologico, e in parte logico, seguiranno gli interventi di professionisti operanti in realtà quali: la Casa circondariale di Ragusa, la Cta di Modica (RG) ed infine la Rems di Casale di Mezzani (PR), ai quali mi sono rivolta per comprendere i punti salienti del nuovo sistema operativo, per fare il punto sui diversi aspetti organizzativi del loro lavoro e per evidenziare alcune criticità di una riforma ancora da perfezionare. L’elaborato è realizzato ed esposto in modo tale che ci si possa sentire all’interno di un cantiere aperto e si possa essere partecipi del difficile processo di riforma che richiederà “impegno critico”, scevro da banali pietismi, e tempi di realizzazione non brevi.
File