ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09052009-155845


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
FRANCESCHINI, ANTONIO
URN
etd-09052009-155845
Title
L'influenza di Russell sull'Aufbau di Carnap tra realismo, logicismo e neutralità
Struttura
LETTERE E FILOSOFIA
Corso di studi
FILOSOFIA E FORME DEL SAPERE
Commissione
relatore Prof. Mariani, Mauro
Parole chiave
  • Carnap
  • Russell
  • mondo esterno
  • logicismo
  • struttura logica
Data inizio appello
21/09/2009;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
21/09/2049
Riassunto analitico
La presente trattazione cerca di chiarire il reale influsso dell'impostazione logico-epistemologica di Bertrand Russell sulla Costruzione logica del mondo di Rudolf Carnap: sia l'interpretazione classica di Quine-Goodman che, insistendo sul tema del fenomenismo nell'Aufbau, tende ad inserire l'opera pubblicata nel 1928 nel contesto dell'empirismo inglese, in continuità con Our Knowledge of the External World di Russell, che la rilettura di Friedman-Richardson, che, sottolineando invece il tema della neutalità ontologica in Carnap, spinge verso una separazione dai programmi epistemologici russelliani, sono messe in discussione. Entrambe le interpretazioni sembrano aver semplificato l'impostazioni di Russell nei primi 20 anni del novecento: cercheremo dunque nei primi 3 capitoli di ripercorrere i diversi progetti epistemologici russelliani cercando di mettere in evidenza quali aspetti abbiano influenzato maggiormente Carnap.
Dopo aver dunque analizzato il pensiero di Russell, descritta l’evoluzione del suo realismo e logicismo [Capitolo 1], valutati i suoi programmi epistemologici [Capitolo 2] e considerata l’influenza di Wittgenstein [Capitolo 3], sarà possibile ritornare, negli ultimi 3 capitoli, sull’Aufbau di Carnap; in particolare prenderemo in esame tre aspetti fondamentali della Konstitutiontheorie: ci soffermeremo sugli strumenti della Teoria (il logicismo metodologico) [Capitolo 4], sui concetti costituiti all’interno della Teoria (la conoscenza razionale o scientifica) [Capitolo 6], e sugli aspetti che non trovano possibilità di analisi nella Teoria, e che dunque vengono posti al suo esterno (la conoscenza metafisica) [Capitolo 5].
Alla luce del nostro percorso risulterà evidente come L’influenza di Russell su Carnap sia dunque più metodologica che contenutistica: il realismo di Russell si scontra infatti con la neutralità di Carnap riguardo le questioni ontologiche e non permette lo sviluppo di un programma epistemologico-cognitivo comune; Russell è comunque importante almeno per due ragioni nello sviluppo dell’Aufbau: ha messo a disposizione nei Principia gli strumenti logici adeguati per la riduzione di tutti i concetti matematici su base logica e ha fornito in Our Knowledge il primo tentativo di applicare tali strumenti alla questione epistemologica della conoscenza del mondo esterno. Carnap ha applicato il logicismo per la ricostruzione razionale della conoscenza all’interno di Teoria della Costituzione in modo del tutto neutrale rispetto a qualsiasi questione metafisica.
File