ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08122017-114157


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
FANTOLINI, CHIARA
URN
etd-08122017-114157
Title
Valutazione e prevenzione dello stress lavoro correlato: il ruolo del dirigente infermieristico
Struttura
MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE
Corso di studi
SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE
Commissione
relatore Dott.ssa Perini, Antonella
Parole chiave
  • stress
  • strategie
  • valutazione
  • prevenzione
Data inizio appello
29/09/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Riassunto
Il settore sanitario italiano è stato protagonista di un profondo processo di cambiamento a partire dagli anni Novanta, a seguito di numerosi fenomeni, quali la crescente innovazione organizzativa e tecnologica, l’invecchiamento progressivo della popolazione, l’aumento della domanda di servizi sanitari, l’imposizione normativa di nuovi modelli manageriali e il peggioramento degli scenari economico-finanziari. Ad oggi il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e i Servizi Sanitari Regionali (SSR) si ritrovano a misurarsi quotidianamente con le continue e rigide disposizioni e pressioni istituzionali, che si traducono in tagli cospicui al budget disponibile e inviti perentori alle strutture sanitarie regionali ad adottare modelli manageriali nel rispetto dei principi di efficacia, efficienza ed economicità, e a redigere e rispettare piani di rientro per ridurre l’eccessiva spesa e ripianare i disavanzi accumulati nel passato. In questo scenario così complesso, in tempi recenti, il sistema sanitario sta rivolgendo una crescente attenzione a tematiche in passato spesso completamente trascurate, quali l’adozione di efficaci politiche di gestione del personale sanitario, soprattutto con riferimento alla questione del rischio legato all’esercizio delle professioni sanitarie, nonché al fenomeno dello stress lavoro-correlato. A partire dal 2011, le aziende sanitarie, come tutti i settori economici di natura pubblica, sono state sottoposte all’obbligo di attuare un processo di valutazione del fenomeno stress lavoro-correlato per il personale sanitario, medico, paramedico e amministrativo, attraverso l’inserimento di un documento di valutazione dei rischi legati all’esercizio della prestazione da parte dei propri lavoratori, con rilevazione del rischio da stress lavoro-correlato, che può incidere sullo stato psico-fisico di operatori e pazienti. Il fenomeno dello stress diviene particolarmente critico nel settore sanitario soprattutto a causa di fattori contestuali legati ai continui e profondi cambiamenti che generano un’incertezza continua. Nell’ambito sanitario il fenomeno dello stress lavoro-correlato, quale conseguenza delle situazioni nuove e imprevedibili che si affrontano, si veste di maggiori elementi di criticità anche per la natura stessa della prestazione erogata che produce effetti davvero devastanti sulla salute di un individuo. Le pressioni a cui il personale sanitario è quotidianamente sottoposto sono notevoli e possono significativamente, soprattutto in senso negativo, alimentare il fenomeno dello stress incidendo sui livelli di prestazione. Proprio per tale motivo ho ritenuto interessante analizzare e riflettere sull’argomento sia descrivendo la normativa di riferimento che inquadra la problematica che focalizzando la mia attenzione nell’esaminare le strategie che adotta il dirigente per valutare e prevenire il fenomeno, ormai purtroppo sempre più divampante.

File