Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-07062009-132133


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
AVATANEO, GIULIA
URN
etd-07062009-132133
Titolo
Pianificazione di un grande evento e impatto sul territorio: il caso EURO 2008
Struttura
INTERFACOLTA'
Corso di studi
PROGETTAZIONE E GESTIONE DEI SISTEMI TURISTICI MEDITERRANEI
Commissione
relatore Prof. Capocchi, Alessandro
Parole chiave
  • impatto
  • pianificazione
  • evento
Data inizio appello
28/07/2009;
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2049-07-28
Riassunto analitico
I grandi eventi hanno assunto in questi ultimi anni un peso crescente nelle politiche di sviluppo e di promozione turistica di un territorio, tanto da definire nuove figure manageriali come l’event manager. In particolare, la gestione di un evento è quel processo di lavoro che può essere definito come: “la gestione sistemica di una attività complessa, unica, con un inizio e una fine predeterminate, che viene svolta con risorse organizzate, mediante un processo continuo di pianificazione e controllo per raggiungere degli obiettivi predefiniti, rispettando vincoli interdipendenti di costo, tempo e qualità”. (R.D. Archibald, Project Management, Franco Angeli, Milano). Il rispetto degli elementi di costo, tempo e qualità è pertanto una fase in cui ci si deve concentrare con molta attenzione, in quanto assicura lo svolgimento di una buona fase di pianificazione e permette all’organizzatore di trarre il massimo vantaggio e assorbire al meglio i possibili imprevisti. Lo strumento meglio rappresentativo in questo stadio organizzativo consiste nella redazione di un preciso budget, ovvero il piano economico studiato a lungo da tutte le aree operative, in cui vengono configurati i costi e i ricavi che la struttura organizzatrice deve sostenere per la realizzazione dell’evento. E’ pertanto un documento in grado di definire una chiara programmazione, ma anche di avere una visione più dettagliata, soprattutto nell’ambito di finanziamenti pubblici. E' proprio il coinvolgimento e la sinergia tra il settore privato e quello pubblico che garantisce il successo di un evento e gli investimenti chiesti al settore pubblico in termini di servizi, di infrastrutture, di politiche del territorio, diventano investimenti che hanno quindi un doppio valore, sia per i residenti che per i turisti.
Oggi gli eventi possono essere pertanto considerati come strumenti di marketing territoriale e urbano oltre che turistico, poiché contribuiscono, nei casi di successo anche sul lungo periodo, alla crescita del numero di turisti e di visitatori di alcune località, al miglioramento dell’immagine ed alla diffusione della notorietà delle stesse, attraendo investimenti e finanziamenti e creando effetti economici moltiplicatori rilevanti, oltre che rappresentare importanti attività per il tempo libero. “Un evento deve quindi sorprendere per essere ricordato e per creare esperienza: deve fare il cosiddetto botto”! Come gli ultimi Campionati Europei di calcio tenutisi in Svizzera ed in Austria nello scorso giugno 2008.
File