ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06132016-121030


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
FANCIULLO, STEFANIA
URN
etd-06132016-121030
Title
La riforma della Pubblica Amministrazione: effetti della Legge 124/2015 sui rapporti di lavoro
Struttura
ECONOMIA E MANAGEMENT
Corso di studi
CONSULENZA PROFESSIONALE ALLE AZIENDE
Commissione
relatore Prof.ssa Azzena, Luisa
Parole chiave
  • Riforma Madia
  • pubblico impiego
  • dirigenza pubblica
  • dipendenti pubblici
  • conciliazione vita e lavoro
  • ruolo unico
  • segretari
  • dirigenti sanitari
  • licenziamento
  • responsabilità
Data inizio appello
04/07/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente elaborato analizza i cambiamenti derivanti dall'introduzione della cosiddetta Legge Madia (ovvero la Legge del 7 Agosto 2015, n. 124) sul pubblico impiego.
Nello specifico, dopo una generale introduzione ed analisi dei 23 articoli che corredano la norma con specifico riferimento ai primi decreti legislativi emanati in attuazione della Legge delega, lo studio si focalizza sul ruolo della dirigenza pubblica, attraverso un'accurata disamina dell'articolo 11 del testo di legge ed alcune osservazioni sul decreto attuativo del suddetto articolo, relativo alla dirigenza sanitaria.
Anche le novità introdotte a favore dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni, nonché le nuove misure di assistenza volte a tutelare le donne vittime di violenza di genere sono state oggetto di studio.
Infine, ancora in riferimento ai dipendenti del settore pubblico, si è affrontato uno dei principali problemi che tormenta il nostro Paese, l'assenteismo, che è ormai da tempo al centro dell'attenzione dei media. Attraverso la lettura del decreto legislativo emanato in attuazione dell'articolo 17 della Legge 124/2015, si è tentato di fornire un quadro chiaro e riepilogativo di quelli che saranno i correttivi da adottare per i cosiddetti furbetti del cartellino, in modo tale da comprendere al meglio la situazione in cui attualmente versa il settore pubblico italiano.
File