Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-06102013-154650


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale
Autore
ALIBRIO, VANESSA
URN
etd-06102013-154650
Titolo
L'introduzione della volta nell'architettura greca.
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
ARCHEOLOGIA
Commissione
relatore Prof.ssa Massa, Morella
correlatore Prof.ssa Tedeschi, Giovanna
Parole chiave
  • Filippo II
  • volta a botte
  • Macedonia
  • Euridice
  • Vergina
  • tombe macedoni
Data inizio appello
01/07/2013;
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2053-07-01
Riassunto analitico
L’introduzione della volta nell’architettura greca è un tema di grande dibattito tra gli studiosi.
In particolare in seguito alle scoperte delle tombe macedoni di Vergina, ad opera di Manolis Andronikos, dove la copertura voltata è utilizzata nelle tombe c.d. di Filippo II e di Euridice. Si cerca di analizzare in che modo i greci entrarono a contatto con questo tipo di copertura, mettendo in discussione i vari pareri degli archeologi che vedono l’introduzione della volta secondo due prospettive: alcuni propongono per un’introduzione a dopo le campagne orientali di Alessandro Magno; altri invece suppongono per una datazione precedente il 336 a.C., data della morte di Filippo II.
Si analizzano vari esempi di volta fuori la Macedonia, come le zone della Tracia e della Caria, con uno sguardo alle costruzioni civili nel territorio greco e nelle zone limitrofe.
Infine si cerca di dare una lettura critica anche sull’attribuzione dei corpi ritrovati nella tomba c.d. di Filippo II, di cui ancora oggi non si hanno certezze se trattasi di Filippo II e la consorte Cleopatra o di Filippo III Arrideo e la moglie Euridice.
File