Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-05312010-165925


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica LC5
Autore
CASTELLI, ELISA
URN
etd-05312010-165925
Titolo
Dalla cittadella...oltre i margini ovest della citta' storica
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Commissione
relatore Roberto Pierini
relatore Prof. Massino Dringoli
Parole chiave
  • arsenale
  • caserma
  • museo
  • auditorium
  • cittadella
Data inizio appello
2010-06-28
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2050-06-28
Riassunto analitico
L’area interessata dall’intervento è situata ad Ovest della città di Pisa, immediatamente adiacente le mura storiche.
L’intera zona comprende l’area della cittadella, l’area dell’attuale caserma Bechi Luserna e delle zone limitrofe situate ad ovest della strada statale Aurelia, per la regolamentazione urbanistica tali aree fanno parte rispettivamente dell’utoe 3, 16.1, 18.
L’area risulta marginale e priva di qualsivoglia pianificazione organica e armonica, oggi si vede nel suo totale abbandono; obiettivo del progetto è, non solo la reintegrazione della zona con le parti limitrofe , ma anche la trasformazione di tale area in polo attrattore, nodo principale per la fruizione della città.
Nel progetto percorsi longitudinali permetteranno il superamento delle ‘linee margine’ presenti e faranno riemergere l’asse del campo di marte esistente nel 1800, percorsi verticali creeranno invece la divisione urbanistica e consentiranno la fruizione degli edifici.
Dopo un accurato studio sullo skyline dei lungarni, sette edifici si staglieranno sul lungo fiume a creare continuità con i palazzi già esistenti.
L’esclusione della mobilità carrabile dal lotto e la presenza di percorsi ciclopedonali lasceranno gran parte dell’area a verde urbano.
In una zona storicamente e morfologicamente importante assegnare una destinazione d’uso è stato compito delicato, soluzione a tale problema è stata quella di trasformare l’area nel nuovo approdo della città:
…la cittadella della cultura…la riva dei musei…
Un grande auditorium, varie sale congresso, un museo scientifico , un museo oceanografico animano l‘intero progetto, un albergo, una stazione treno-battello, un ristorante e spazi accessori nel parco corredano l’intervento e ne danno servizio.
Una passerella sopraelevata sul lungo fiume nasce dai resti della torre Ghibellina e permette l’arrivo in ogni singolo edificio, un sistema di rampe si attacca perpendicolarmente a questa e penetra nel parco.
Tutta l’area a verde sarà corredata nella parte sud-est da attrezzature sportive, nella parte ovest da arredo urbano e centralmente verranno lasciati grandi spazi a prato per istallazioni temporanee.

L’area riprenderà cosi’ vita, sarà attrazione per turisti e non solo, ma soprattutto permetterà la ricucitura dell’" ovest" della città.
File