ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05292014-111217


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
FRISENDA, SERENA
URN
etd-05292014-111217
Title
Conodonti e acritarchi del Darriwiliano (Ordoviciano Medio) della sezione di Källa, Öland, Svezia.
Struttura
SCIENZE DELLA TERRA
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE GEOLOGICHE
Commissione
relatore Bagnoli, Gabriella
correlatore Ribecai, Cristiana
Parole chiave
  • Svezia
  • Darriwiliano
  • acritarchi
  • conodonti
Data inizio appello
18/07/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Scopo della tesi è quello di descrivere i conodonti e gli acritarchi dell’Ordoviciano Medio di 5 campioni prelevati nella sezione della cava di Källa, nel nord dell’isola di Öland, Svezia.
La successione carbonatica dell’Ordoviciano Medio di Öland è costituita nella parte meridionale, dal basso verso l’alto, dalle formazioni dei calcari di Segerstad, Skärlöv e Seby, sormontate dalle formazioni dei calcari di Furudal e di Dalby, mentre la parte settentrionale comprende le formazioni dei calcari di Källa e di Persnäs. L’affioramento dei calcari di Källa (circa 2 m di spessore) si trova in una cava abbandonata a sud-est della chiesa di Källa nel nord di Öland. A causa dei riempimenti successivi di detriti nella cava, attualmente solo 1 m della sezione è accessibile. La successione di Källa è caratterizzata da calcari fossiliferi argillosi (wackestone) da verdi a grigi intercalati con marne argillose.
I 5 campioni sono stati trattati in laboratorio con tecniche diverse per l’estrazione dei conodonti e degli acritarchi.
Per quanto riguarda i conodonti, è stato frantumato 1 Kg di roccia per ogni campione, disciolto in acido acetico diluito al 10% e setacciato. Sul residuo è stato effettuato il picking e il sorting.
Per gli acritarchi, invece, sono stati prelevati 100 gr di materiale per ogni campione, attaccati con acido cloridrico diluito al 30%, lavati in acqua, poi attaccati con acido fluoridrico, e nuovamente lavati in acqua. Il residuo è stato filtrato e centrifugato e infine sono stati montati i vetrini.
Tutti i campioni sono risultati produttivi sia per quanto riguarda i conodonti che gli acritarchi con numerosi esemplari ben conservati.
Il lavoro di classificazione e descrizione ha portato al riconoscimento di diversi generi all’interno della microflora, dominata da Baltisphaeridium e Ordovicidium. Altri generi presenti sono Pachysphaeridium, Ampullula, Polygonium e, in minor numero, Peteinosphaeridium. Molti dei taxa identificati hanno lunghe distribuzioni stratigrafiche e si ritrovano in diverse aree paleogeografiche, ma questo tipo di associazione non era mai stata rinvenuta e descritta prima.
La fauna dei conodonti è caratteristica di Baltoscandia e comprende 14 specie appartenenti a 13 generi per un totale di 9830 esemplari. Le specie più significative sono Baltoniodus prevariabilis, Baltoplacognathus robustus, Oslodus semisymmetricus, Protopanderodus varicostatus e Pygodus serra.
Tramite questa associazione è stato possibile attribuire il materiale studiato alla sottozona a Baltoplacognathus robustus della zona a Pygodus serra (Darriwiliano). E’ stato quindi possibile assegnare al Darriwiliano (Da3) anche l’associazione della microflora ad acritarchi.
File