Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-05282007-142417


Tipo di tesi
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Autore
Gherardini, Marco
Indirizzo email
ma.ghe@email.it
URN
etd-05282007-142417
Titolo
Benedetto Croce e la sociologia. Il caso di Max Weber
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
SCIENZE POLITICHE
Commissione
Relatore Pievatolo, Maria Chiara
Parole chiave
  • scienza come professione
  • intellettualismo storico
  • etica protestante
  • storicismo
  • antisociologismo
  • provincialismo
  • filosofia dello spirito
  • egemonia culturale
  • egemonia idealistica
  • dittatore provinciale
  • idealismo
  • neoidealismo
  • logica
  • pratica
  • storia
  • estetica
  • Benedetto Croce
  • Weber
  • scienze empiriche
  • sociologia
  • scienze sociali
  • spirito del capitalismo
Data inizio appello
02/07/2007;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Si è molto discusso dell’ostracismo di Benedetto Croce nei confronti della sociologia.
In questo momento una simile idea è considerata da più parti un luogo comune da
superare assieme all’immagine di un Croce egemone di una cultura italiana rimasta,
nella prima metà del XX secolo, sostanzialmente provinciale. Tuttavia, la tesi della
responsabilità crociana, e più in generale idealistica, del ritardo italiano nello
sviluppo e nella diffusione della sociologia ha avuto notevole fortuna.
Allo scopo di chiarire quali siano effettivamente le responsabilità del filosofo
italiano, questo lavoro analizza quanto Croce ha effettivamente scritto su Max Weber,
in considerazione della circostanza che la sua opera fu introdotta in Italia dallo stesso
Croce, il quale nel 1919 fece tradurre dalla Laterza – casa editrice di cui fu per molti
anni consigliere – lo scritto Parlament und Regierung in neugeordneten Deutschland.
File