Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-05192015-110541


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
GRISOLIA, DANILO
URN
etd-05192015-110541
Titolo
Tecnologia costruttiva in legno Platform-Frame appllicata alla progettazione della Scuola Primaria di Montelupo Fiorentino (FI)
Struttura
INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE
Commissione
relatore Ing. Cinotti, Marco
relatore Prof. Sassu, Mauro
Parole chiave
  • platform-frame
  • legno
Data inizio appello
08/06/2015;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
08/06/2018
Riassunto analitico
Negli ultimi anni i temi della sostenibilità ambientale e della sicurezza sismica si sono affermati con forza nel campo delle costruzioni civili. Le costruzioni in legno sembrano soddisfare pienamente questi requisiti e grazie anche ad uno sviluppo del processo produttivo si stanno proponendo come valida alternativa alle tecnologie costruttive diffuse in Italia. La durevolezza, la rapidità di esecuzione, il basso costo di costruzione e di esercizio, la libertà progettuale, le prestazioni antisismiche delle costruzioni lignee hanno spinto molte amministrazioni, dietro proposta dei progettisti, ad adottare questa tecnologia nell’edilizia scolastica. In riferimento alla scelta progettuale della Scuola Primaria di Montelupo Fiorentino si colloca la seguente tesi che si pone come obiettivo quello di fornire una possibile proposta di modellazione per il fabbricato, edificato mediante la tecnologia costruttiva platform frame. Le costruzioni in legno di questa tipologia sono realizzate mediante assemblaggio di un telaio ligneo costituito da montanti e traversi di sezione ridotta irrigidito da pannelli a base di legno fissati mediante chiodi o altri ancoraggi meccanici metallici. Lo studio della modellazione è partito dallo studio di un singolo pannello parete, semplificato mediante un modulo a bielle fittizie. La trasposizione nel modello globale di una struttura intelaiata a bielle equivalenti è stata in grado di ridurre notevolmente l’onere computazionale affidato ad un software agli elementi finiti di natura commerciale chiamato Straus7®. Il modello tridimensionale, così ottenuto, è stato quindi sottoposto all’analisi statica, dinamica e alla verifica delle pareti più gravose in termini di sollecitazioni.
File