Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-05162007-140012


Tipo di tesi
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Autore
Marchetti, Glenda
URN
etd-05162007-140012
Titolo
Progetto di sistemazione del bacino di bonifica Massaciuccoli-Lucchese
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA CIVILE
Commissione
Relatore Valerio Milano
Relatore Carlo Viti
Relatore Maurizio Venutelli
Parole chiave
  • bonifica
  • massaciuccoli
Data inizio appello
2007-06-19
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2047-06-19
Riassunto analitico
Il presente studio esamina i problemi idraulici presenti nell’area di bonifica del Massaciuccoli Lucchese compresa tra la via di Montramito, la via Sarzanese-Valdera, la linea ferroviaria Lucca-Viareggio e l’argine del Lago di Massaciuccoli nello stato attuale e di progetto.
Tale area di bonifica corrisponde ad un bacino idrografico schematizzabile in tre sottobacini i cui collettori principali, il canale di Pioppogatto, il fosso Ponte e il fosso Portovecchio, afferiscono le acque ai tre impianti idrovori denominati, rispettivamente, di Massarosa , di Beatrice e di Portovecchio.
Nell’ intera area viene svolta l’attività agricola, eccetto nella parte di Montramito dove è presente la zona industriale.
Il bacino è caratterizzato da quote in gran parte sotto il livello del mare e la parte più depressa si trova in corrispondenza della zona centrale.
Lo studio complessivo si articola nelle seguenti fasi :
• Raccolta dei dati geomorfologici:
• studio idrologico dell’intero bacino;
• individuazione dei volumi massimi di esondazione da invasare a prefissati tempi di ritorno (Tr=30 , 200 anni) tenendo conto dei volumi eliminati dagli impianti idrovori di Massarosa e di Beatrice a pieno regime;
• elaborazione di un modello digitale del terreno dell’area in esame e individuazione dell’area interessata dagli allagamenti conseguenti i volumi di cui al punto sopra;
• Ipotesi 1 di adeguamento dei canali nello stato attuale per tempo di ritorno pari a 30 anni;
• Ipotesi 2 di progetto della nuova rete con eliminazione dell’impianto idrovoro di Portovecchio, per tempo di ritorno di 30 anni;
• Adeguamento degli impianti idrovori alle nuove reti per le ipotesi 1 e 2.
File