ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04222007-132824


Thesis type
Tesina di master
Author
Formentini, Ludovico
email address
lformentini@virgilio.it
URN
etd-04222007-132824
Title
COMUNICAZIONE, AMBIENTE, INDAGINE E SOCIETÀ:IL CASO DELL’AREA PROTETTA DI MIGLIARINO-SAN ROSSORE-MASSACIUCCOLI
Struttura
INTERFACOLTA'
Corso di studi
GEOGRAFIA
Commissione
Relatore Ing. Paglialunga, Sergio
Relatore Dott. Nobili, Federico
Parole chiave
  • indagine
  • san rossore
  • parco
  • area protetta
  • ambiente
  • società
  • life
  • comunicazione ambientale
  • EMAS
Data inizio appello
03/11/2006;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente lavoro ha come target il rapporto fra uomo e ambiente. Ambiente deriva dal latino ambire che significa circondare, stare intorno: è implicita nel termine una visione antropocentrica. L’ambiente è dato dalla profonda e continua interazione fra componenti naturali ed antropiche che formano un unicum inscindibile: ogni azione dell'uno determina un feedback dell'altra in base alla quale si determineranno nuove scelte e nuovi comportamenti.
Il primo capitolo si occupa delle teorie sugli effetti che i media determinano sull’individuo e in particolar modo di come avviene la comunicazione all’interno di un Ente Parco.
Il secondo capitolo tratta del progetto di educazione ambientale denominato “Parco pulito” che ha avuto il duplice scopo di far conoscere, al di fuori dei confini italiani, la varietà degli ambienti naturali e la straordinaria ricchezza e diversità di specie animali e vegetali del Parco-Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli e di sensibilizzare a considerare l’ambiente come una risorsa da preservare. L’iniziativa ha coinvolto 632 studenti e 63 accompagnatori provenienti dagli Stati Uniti.
Il terzo capitolo è dedicato alla trattazione di un’indagine socio-ambientale svoltasi nell’ambito del progetto LIFE – Natura “DUNETOSCA - Conservazione degli ecosistemi costieri nella Toscana settentrionale”, progetto approvato e finanziato dall’Unione Europea.
L’indagine che ha coinvolto 186 persone è stata svolta per conoscere il grado di consapevolezza naturalistica dei fruitori delle spiagge comprese tra Marina di Vecchiano e Marina di Levante in vista di un miglioramento ambientale dei siti di interesse comunitario denominati “Selva Pisana” e “Dune Litoranee di Torre del Lago”.
Il quarto capitolo ha per argomento EMAS (Environmental Management and Audit Scheme -Regolamenti CE n° 1836/93, 761/2001 e 196/2006) che rappresenta l’espressione più evidente di un nuovo indirizzo di politica ambientale. EMAS è stato creato con l’intento di dare un valore aggiunto alla gestione delle problematiche ambientali, ma se per un’azienda occuparsi delle problematiche ambientali rappresenta un valore aggiunto così non è per un ente come l’area protetta, in cui la gestione del territorio e il mantenimento della qualità ambientale fanno parte dei fini istitutivi Con EMAS, le Organizzazioni si impegnano a realizzare un progetto di miglioramento continuo delle performance ambientali, e a mantenere un comportamento trasparente nei confronti del pubblico.
File