ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04022007-212916


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
Francia, Federica
email address
federicafrancia@tiscalinet.it
URN
etd-04022007-212916
Title
Progetto per la nuova Biblioteca Comunale a Rosignano Solvay
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Commissione
Relatore Braconi, Aurelio
Relatore Prof. Taddei, Domenico
Relatore Prof. Salvatore, Walter
Parole chiave
  • Rosignano
  • struttura in acciaio
  • biblioteca pubblica
Data inizio appello
20/04/2007;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La presente tesi ha avuto per oggetto la realizzazione del progetto per la nuova
Biblioteca Comunale di Rosignano Solvay, sulla base del concorso bandito
dall’Amministrazione Pubblica.
Prima di affrontare la progettazione vera e propria, è stata compiuta un’ampia
ricerca per comprendere i compiti affidati all’istituto bibliotecario, le funzioni in esso
svolte ed il modo di interfacciarsi al tessuto urbano e sociale.
Nella prima parte viene definito il ruolo dell’istituzione bibliotecaria nella società
contemporanea, individuandone compiti e finalità.
È stata quindi svolta una breve ricerca storica sulle biblioteche visto che
all’evoluzione delle funzioni fondamentali di conservazione, catalogazione e
divulgazione ha corrisposto nei secoli anche un mutamento dell’organizzazione
spaziale. Vedere come nel corso degli anni è stato inteso il servizio bibliotecario,
come libri e lettori si rapportavano tra loro, nonché come questo si traduceva in
forme e spazi, ha permesso di individuare limiti e potenzialità di ogni tipologia, al fine
di procedere con una progettazione veramente incentrata sugli utenti.
Per meglio comprendere appunto le relazioni che legano documenti ed utenti viene
proposta una classificazione tipologica degli organismi bibliotecari, utile per
determinare le connessioni tra le varie unità funzionali e spaziali.
Conclusa questa prima fase di studio di carattere più generale, sono state
affrontate le tematiche specifiche del caso in oggetto, a partire dalla localizzazione
della biblioteca e dei suoi rapporti con il contesto territoriale. Le condizioni
necessarie per una corretta integrazione di un edificio bibliotecario con il tessuto
cittadino, derivate da analisi teoriche di ordine sociale e urbano, sono state
confrontate con la realtà specifica di Rosignano per trarne indicazioni utili per la
progettazione.
È stato quindi analizzato il programma ed il modello biblioteconomico: individuati gli
obiettivi da raggiungere ed i bisogni da soddisfare, stabiliti i servizi e le attività che la
biblioteca dovrà svolgere, ne sono state delineate l’organizzazione e le
caratteristiche.
Questo non poteva essere svolto senza tenere conto delle esigenze poste
dall’Amministrazione Comunale e senza definire il profilo della comunità di
riferimento. Per questo è stato svolto uno studio sul bacino di utenza e sulla tipologia
di utenti.
La progettazione è stata affrontata tenendo conto degli aspetti distribuitivi e
spaziali, architettonici e strutturali.
Viene qui proposto il progetto di un edificio dalle linee volutamente semplici e con
ampie superfici vetrate per dialogare con il contesto circostante senza sovrastarlo,
per invitare i visitatori ad entrare e per comunicare con la trasparenza l’idea di una
cultura aperta a tutti.
A partire dall’analisi del lotto di interesse, della maglia viaria e delle tipologie
edilizie presenti nell’intorno, nonché dallo studio dell’organizzazione funzionale e
dell’organigramma si è andata delineando l’idea progettuale.
Questa è stata poi sviluppata ponendo particolare attenzione sia gli aspetti
compositivi, utilizzando ad esempio modellini per lo studio delle volumetrie, che
strutturali. La scelta della tipologia strutturale è stata fatta in funzione delle esigenze
distributive ed architettoniche, ed è stata pensata per rispondere in modo adeguato
a lle sollecitazioni indotte dal sisma. Allo stesso tempo è diventata essa stessa uno
degli elementi di qualificazione architettonica.
File