Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-03142012-094336


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica LC5
Autore
ACCASCINA, ANNALISA
URN
etd-03142012-094336
Titolo
Congelamento del seme canino in diluenti contenenti catalasi e/o Trolox®: effetto su alcune caratteristiche seminali post-scongelamento
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
correlatore Prof. Vannozzi, Iacopo
controrelatore Dott. Gazzano, Angelo
relatore Prof.ssa Rota, Alessandra
Parole chiave
  • cane; seme; congelamento; catalasi; Trolox®
Data inizio appello
13/04/2012;
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2052-04-13
Riassunto analitico
Il seme congelato può essere conservato per un tempo potenzialmente indefinito, ma questa tecnica presenta alcuni svantaggi, come la riduzione della capacità di fertilizzare degli spermatozoi, dovuta in parte all’aumento dei livelli delle Specie Reattive dell’Ossigeno (ROS). Questi composti danneggiano le membrane, le proteine, ed il DNA degli spermatozoi ed un loro aumento è correlato con una diminuzione della motilità. Lo scopo di questa tesi è stato quello di verificare se l’aggiunta al diluente per il congelamento del seme di due antiossidanti, catalasi bovina e Trolox® (un analogo idrosolubile del tocoferolo), da soli o in associazione, potesse mantenere meglio motilità, integrità della membrana plasmatica e morfologia degli acrosomi. Il seme di 9 cani è stato congelato in due step in diluenti a base di Tris, citrato e fruttosio con una concentrazione finale del 5% di glicerolo e dello 0,5% di Equex STM paste (CONTR) a cui sono stati aggiunte 200 UI/ml di catalasi (CAT), 200 μM di Trolox® (TROL), o 100 UI/ml catalasi e 100 μM Trolox® (CAT+TROL). Dopo conservazione in azoto liquido per almeno 1 settimana le paillettes sono state scongelate e valutate dopo 0, 1, 2 e 3 ore di incubazione a 37°C con Comuputer Assisted Sperm Analyzer; mentre l’integrità di membrana (HOS-test) e lo stato degli acrosomi (colorazione con Spermac-stain®) sono stati valutati 0 e 2 ore dopo lo scongelamento. All’ora 0 non vi era alcuna differenza tra i trattamenti, ma tra l’ora 0 e l’ora 1 tendeva ad esservi una maggiore perdita di motilità totale per CAT rispetto a CONTR (P<0,06). Complessivamente, durante l’incubazione, CAT tendeva ad avere una motilità totale e progressiva inferiore a CAT+TROL (P<0,1) ma non vi era nessuna differenza significativa tra i trattamenti ed il controllo. Anche la percentuale di spermatozoi con membrana plasmatica integra od acrosomi normali non differiva mai significativamente tra i gruppi, ma vi era una tendenza per gli acrosomi normali all’ora 2 ad essere in proporzione inferiore in CAT che in TROL (P<0,1). In conclusione, l’aggiunta di catalasi e/o Trolox® alle concentrazioni testate non ha migliorato le caratteristiche del seme canino post-congelamento.
File