ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03112013-190051


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
FELICETTI, LINDA
URN
etd-03112013-190051
Title
IL PERCORSO DEL TEATRO DI EMMA DANTE DA CANI DI BANCATA (2006) A LE PULLE (2009). PRECEDENTI E SVILUPPI
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
STORIA E FORME DELLE ARTI VISIVE, DELLO SPETTACOLO E DEI NUOVI MEDIA
Commissione
relatore Prof. Barsotti, Anna
Parole chiave
  • Emma Dante
  • Carmen
  • Medea
  • Cani di bancata
  • Le pulle
  • compagnia Sud Costa Occidentale
Data inizio appello
22/04/2013;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
22/04/2053
Riassunto analitico
La seguente tesi magistrale ha per oggetto lo studio del percorso teatrale della compagnia palermitana Sud Costa Occidentale dal 2006 al 2009. In questo arco di tempo, il gruppo artistico fondato da Emma Dante nel 1999 è cresciuto nel numero e, qualitativamente, anche nella produzione degli spettacoli.
Dopo la notorietà raggiunta con la “trilogia della famiglia siciliana” – mPalermu (2001), Carnezzeria (2002) e Vita mia (2004) – e grazie alle collaborazioni estere, la leader dei Sud Costa Occidentale ha formato nuovi attori, fino a realizzare una vera e propria Casa-Scuola a Palermo: la Vicaria, uno spazio autogestito e autofinanziato.
Lo studio, composto da quattro capitoli, è strutturato in due parti: una in cui è presentata la compagnia e il suo repertorio, mentre l’altra analizza nello specifico gli spettacoli in cui si registra un trattamento differente della scena, mediante un impianto coreografico corale e un allestimento adatto a spazi più ampi.
Il primo capitolo ripercorre l’incontro tra la Dante e il nucleo originario della compagnia (Manuela Lo Sicco, Sabino Civilleri, Italia Carroccio, Gaetano Bruno), la successiva "trasformazione", per poi riflettere sulle pubblicazioni drammaturgiche, come “fenomeno evolutivo” della Dante a donna di libro.
Nel secondo capitolo sono trattate due opere su commissione: Medea e Carmen. Rappresentano entrambe una nuova esperienza per l’autrice-regista, che da una parte si trova a lavorare con attori professionisti, al teatro Mercadante di Napoli, e dall’altra si commisura con il genere lirico, alla Scala di Milano.
Il terzo e quarto capitolo sono dedicati agli spettacoli Cani di bancata (2006) e Le pulle (2009), per cui di ognuno sono osservati i codici della scena; infine dopo l’analisi, il testo performativo è confrontato con quello edito, tenendo presente il metodo di lavoro della compagnia, improntato sui laboratori e solo in un secondo momento sulla stesura dei copioni.
File