Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-02182018-142858


Tipo di tesi
Elaborati finali per laurea triennale
Autore
GALLETTA, LISA
URN
etd-02182018-142858
Titolo
La retorica della seduzione nei Songs and Sonets di John Donne
Struttura
LINGUE E LETTERATURE STRANIERE
Corso di studi
LINGUE E LETTERATURE STRANIERE
Commissione
relatore Dott.ssa Beccone, Simona
Parole chiave
  • John Donne
  • Songs and Sonets
  • poetry
  • poesia
  • poesia metafisica
  • retorica della seduzione
  • PNL
  • seduzione
  • sonetti
  • poesia inglese
Data inizio appello
27/06/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente elaborato ha avuto come oggetto la retorica della seduzione attiva nella poesia erotica di John Donne (1572-1631). In particolare, ci concentreremo sull’analisi delle strategie seduttive messe in atto dall’io poetico nei celebri Songs and Sonnets.
Per prima cosa è stato opportuno interrogarsi su quale sia l’orientamento metodologico più utile per comprendere a fondo le poesie dei Songs and Sonnets e colmare, di conseguenza, le lacune che hanno caratterizzato fino a questo punto la critica. In questo elaborato, ci occuperemo di esplorare quindi la natura della relazione tra i meccanismi generali della seduzione umana e le concrete strategie seduttive che si manifestano nelle precise scelte retoriche compiute da Donne nei Songs and Sonnets. Date le premesse, abbiamo deciso di fare ricorso a un metodo interdisciplinare che comprende la Programmazione Neuro Linguistica, alcuni spunti provenienti dalle teorizzazioni di Girard, in particolare la teoria del desiderio mimetico e una serie di nozioni chiave desunte dalla pragmatica della comunicazione umana per illuminare queste problematiche, dando loro una più precisa sistematizzazione teorica.
Il ricorso alla PNL, in particolare, si è rilevato decisivo per l’analisi dei testi donniani in quanto questo approccio fornisce le categorie concettuali chiave per descrivere e analizzare i comportamenti umani nell’ambito della seduzione. Malgrado l’evidente anacronismo, è stato possibile applicare questa griglia ermeneutica più moderna all’analisi dei Songs and Sonnets, poiché in essi si manifestano chiaramente comportamenti seduttivi universali.
Questo saggio si articola in tre capitoli. Nel Capitolo I ci occuperemo di esporre brevemente la vita e l’opera dell’autore. Nel Capitolo II, invece, ci concentreremo sui Songs and Sonnets, di cui prenderemo in esame i principali elementi formali e contenutistici. In questa sezione del saggio, analizzeremo il rapporto complesso tra la raccolta donniana e la tradizionale lirica amorosa, focalizzando in particolare la nostra attenzione sui tre principali codici culturali in essa attivi: il Petrarchismo, la poesia ovidiana e il neoplatonismo cristiano. Nella seconda parte di questo stesso capitolo, affronteremo, anche, le questioni di genere, e tramite una ricognizione tassonomica dei rapporti amorosi che si instaurano di volta in volta tra i soggetti dei singoli componimenti e occupandoci anche di integrare nell’analisi una serie di nozioni chiave tratte dai Gender Studies. Il capitolo si concluderà con il riferimento al modello descrittivo del comportamento umano elaborato appunto dalla PNL, al fine di approntare un metodo ermeneuticamente utile alla comprensione dei meccanismi universali che caratterizzano la seduzione umana e che possiamo riconoscere anche nei Songs and Sonnets donniani. Il Capitolo III, con il quale si concluderà questo lavoro, sarà infine incentrato sull’analisi di tre testi esemplari della retorica della seduzione in atto nella scrittura di Donne: “The Flea”, “The Dream” e “The Damp”. Abbiamo deciso di selezionare questi componimenti in quanto ciascuno di essi testimonia le tre macrostrategie seduttive presenti nei Songs and Sonnets e che abbiamo deciso di definire, come vedremo, rispettivamente nei termini di: seduzione della mediazione (“The Flea”), la retorica dello shift ontologico (“The Dream”) e, infine, la retorica del trauma paventato (“The Damp”).
File