Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-01312011-122805

Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
MAZZAMAURO, SALVATORE
URN
etd-01312011-122805
Titolo
Strategie di crescita aziendale. L'acquisizione di Cadbury da parte di Kraft
Struttura
ECONOMIA
Corso di studi
STRATEGIE E GOVERNO DELL'AZIENDA
Commissione
relatore Silvio Bianchi Martini
Parole chiave
  • Nessuna parola chiave trovata
Data inizio appello
2011-02-28
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2051-02-28
Riassunto analitico
Il tema della crescita aziendale è sempre stato al centro delle preoccupazioni del top management dell'impresa. Nel corso degli anni questo concetto ha assunto denominazioni e caratteristiche differenti: in una prima parte la crescita era associata a un aumento delle dimensioni dell'impresa, che ha portato alla creazione di grandi conglomerati industriali, spesso incapaci di gestire e coordinare un gran numero di attività diverse tra loro. L'aumento della dimensione però, come spiega Renzo Corticelli nel suo libro "La crescita dell'azienda. Ordine ed equilibrio nell'unità produttiva", non porta necessariemente a processi di crescita aziendale se non accompagnato da un miglioramento delle condizioni di equilibrio economico dell'impresa. Non si può parlare quindi di crescita quando l'aumento dimensionale porta a un peggioramento delle performance aziendali. Per queste ragioni negli ultimi anni le imprese hanno incominciato a crescere anche attraverso una riduzione delle attvità svolte per focalizzarsi sul core business e sulle core competences in modo da migliorare la propria posizione competitiva. Il concetto di crescita adottato in questo elaborato si basa su questa prospettiva di analisi. La crescita aziendale viene intesa come espansione nella ASA di appartenenza o come cambio di ASA, attraverso la quale l'impresa acquisisce, mantiene e sviluppa il proprio vantaggio competitivo. Dopo una breve introduzione del modello di corporate strategy proposto da Collins, Montgomery, Invernizzi e Molteni nel loro libro "Corporate strategy: creare valore nell'impresa multibusiness", che costituisce il punto di partenza per una corretta formulazione e implementazione di una strategia a livello aziendale, verranno analizzate le "direzioni alternative" per la crescita dell'impresa. Non esiste cioè una sola forma o modello di impresa "vincente" ma una pluralità di possibili percorsi strategici, ciascuno dei quali in gradi di creare potenziali sinergie tra, da un lato, la dotazione di risorse interne all'impresa e, dall'altro, il quadro del sistema competitivo attuale e prospettico. Per ognuna delle direzioni di crescita l'azienda può adottare differenti "modalità" di espansione, ciascuna delle quali presenta una serie di vantaggi e svantaggi che è necessario valutare attentamente sulla base delle necessità che impone la situazione competitiva. Per concludere il tema della crescita aziendale verrà dedicato un capitolo alla "valutazione" della corporate strategy e un altro alla direzione strategica delle imprese multibusiness. L'ultima parte invece, analizza l'acquisizione di Cadbury da parte di Kraft avvenuta nel Gennaio 2010 per $19,6 miliardi, in cui è possibile mettere a confronto differenti modalità di crescita aziendale: una crescita per linee esterne attraverso acquisizioni e alleanze per Cadbury e Kraft e una crescita per linee interne per Ferrero, l'altro potenziale bidder insieme a Hershey. Ci soffermeremo anche sulla valutazione di Cadbury utilizzando il metodo dei multipli di mercato per capire se il prezzo pagato da Kraft era in linea con il valore dell'impresa acquisita.
File