ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01262016-102604


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
FORTUNATO, LUISANNA
URN
etd-01262016-102604
Title
L'Unione Bancaria: gli obiettivi raggiunti e le nuove sfide da affrontare
Struttura
ECONOMIA E MANAGEMENT
Corso di studi
BANCA, FINANZA AZIENDALE E MERCATI FINANZIARI
Commissione
relatore Ferretti, Paola
Parole chiave
  • Unione bancaria
  • banking Union
  • meccanismo di vigilanza unico
  • single supervisory mechanism
  • meccanismo di risoluzione unico
  • single resolution mechanism
  • bail-in
Data inizio appello
22/02/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il progetto dell'Unione Bancaria rappresenta un traguardo intermedio da raggiungere nel lungo percorso verso l'Europa Unita. L'elaborato ha il fine di descrivere i mutamenti intervenuti all'interno del settore bancario europeo negli ultimi cinque anni, cercando di valutarne gli impatti sia sui singoli istituti sia sull'intero sistema. In linea teorica l'Unione Bancaria è costituita da tre pilastri: il Meccanismo di Vigilanza Unico, il Meccanismo di Risoluzione Unico e il Sistema di Assicurazione dei depositi; i primi due sono oggi pienamente operativi mentre il terzo è ancora in una fase embrionale poiché i diversi Stati Membri non sono ancora riusciti a raggiungere un accordo sul suo effettivo funzionamento. Nella prima parte del testo vengono esaminate le ragioni che hanno spinto il legislatore europeo verso una maggiore armonizzazione della normativa, sono descritti gli obiettivi raggiunti e quelli ancora da raggiungere ed inoltre viene fornita una panoramica dei soggetti coinvolti all'interno del progetto e dei ruoli ad essi affidati. Nella seconda parte del lavoro ci si concentra sulla Valutazione Approfondita compiuta dalla Banca Centrale Europea prima di assumere la funzione di vigilanza diretta sugli istituti significativi. L'ultima parte dell'elaborato è dedicata alle nuove regole che caratterizzano la gestione delle crisi bancarie, con un'attenzione particolare allo strumento maggiormente innovativo: il bail-in.
File