Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-01162018-184901


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale LM5
Autore
AGNELLO, LORIS ANTHONY
URN
etd-01162018-184901
Titolo
Strumenti di deflazione processuale e tenuità del fatto
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof.ssa Bonini, Valentina
Parole chiave
  • Particolare tenuità
  • non punibilità
  • deflazione processuale
  • punizione priva di senso
  • diritto svizzero
Data inizio appello
05/02/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
L'elaborato fornisce un quadro tendenzialmente completo, critico e aggiornato del d.lgs. 16 marzo 2015, n. 28, che ha introdotto, nel nostro ordinamento penale, uno strumento di deflazione processuale ulteriore rispetto a quelli ivi già presenti: la non punibilità per particolare tenuità del fatto. Pertanto, anzitutto si provvede a effettuare una valutazione inerente ai motivi di carattere generale sottesi alla previsione e degli obbiettivi che, con essa, il legislatore si è prefissato di raggiungere. Successivamente, si opera un excursus storico relativo ai due istituti a esso precursori: la tenuità del fatto, infatti, trova la sua ispirazione nel procedimento penale avanti al Giudice di Pace ( art. 34 d. lgs. 28 agosto 2000, n. 274) e, ancora prima, in quello a carico dei minori ( art. 27 d. P.R. n. 448/1988). Per finire, si fornisce un profilo di comparazione con la disciplina, per certi aspetti simile, propria del <<principio di opportunità>> di cui all'art. 8 c.p.p. svizzero.
File