ETD

archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-01112019-183633


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale
Autore
GILI, MARTINA
URN
etd-01112019-183633
Titolo
In principio è la relazione. Morale e politica in Martin Buber.
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
FILOSOFIA E FORME DEL SAPERE
Commissione
relatore Prof. Fabris, Adriano
Parole chiave
  • moral philosophy
  • Martin Buber's political conception
  • Io e Tu
  • Il problema dell'uomo
  • I and Thou
  • Hasidism
  • filosofia morale
  • filosofia dialogica
  • filosofia della religione
  • etica
  • ethics
  • Eternal Thou
  • dialogical philosophy
  • chassidismo
  • buberian anthropology
  • Between Man and Man
  • antropologia buberiana
  • philosophy of religion
  • prospettiva politica di Martin Buber
  • relation
  • relazione
  • Sionismo
  • Tu Eterno
  • Zionism
Data inizio appello
04/02/2019;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Questa tesi è un tentativo di riflettere sul cammino filosofico di Martin Buber, in particolare di pensare alle conseguenze e le acquisizioni che il nuovo paradigma relazionale, inaugurato dalla sua filosofia dialogica, ha originato nel pensiero antropologico contemporaneo, indicando all&#39;uomo occidentale un cammino che possa condurlo entro una dimensione di socialità autentica e fuori dal pericolo del nichilismo. Questa indagine procede attraverso tre passaggi: l&#39;analisi dell&#39;antropologia buberiana, l&#39;indagine attorno al concetto di religiosità ed eclissi di Dio, inauguranti una nuova prospettiva morale, ed infine l&#39;indagine sul significato della via sionista percorsa e riconosciuta dal filosofo come itinerario capace di realizzare un assetto sociale fondato su relazioni umane autentiche.<br><br>This thesis is an attempt to analyze the Martin Buber&#39;s philosophical walk. I tried to identify the consequences and acquisitions that the new relational paradigm, introduced by Martin Buber&#39;s dialogical philosophy, has originated in the contemporary anthropological thought. I tried to show the way in which Martin Buber indicated to the Western man an another way to know himself, a way that could lead him to a dimension of authentic sociality and get him out of a nihilist prospective. This study is developed through three steps: the analysis of buberian anthropology, the search about the concept of religiosity and eclipse of God, conceptions that inaugurate a new moral prospective and, at last, the search about the meaning of the Martin Buber&#39;s Zionist way to construct a new social order founded on authentic humans relations.
File